Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Piazza Università: che flash (mob)!

Ombrelli in pieno giugno, trombe da stadio in pieno centro, bandane e palloncini, gavettoni e coriandoli. Si è visto di tutto ieri pomeriggio, poco dopo le 16, davanti al Rettorato. Vi spieghiamo cos’è successo- Dentro il flash (mob) di Valentina L'Episcopo

Lidia Piccolo

Flash mob: termine inglese (flash, breve esperienza; mob, moltitudine) che indica un gruppo di persone che si riunisce all’improvviso in uno spazio pubblico e mette in pratica un’azione insolita, generalmente per un breve periodo di tempo, per poi successivamente disperdersi. La pratica, resa popolare dal film “Notte prima degli esami oggi” (in cui i protagonisti si prendono a cuscinate o si spogliano nudi in pieno giorno a Castel Sant’Angelo) è arrivata ieri a Catania, in piazza Università. Ed è stato bello vedere gente appostata in ogni angolo della piazza in attesa del segnale; vedere gente sorridere e scherzare con altra gente che non aveva mai visto né incontrato prima; sapere che gente di fuori Catania era accorsa per l’evento con ogni mezzo (treno, autobus, macchina).   Si era d’accordo che il segnale di partenza l’avrebbe dato un tizio con ombrello e tromba da stadio. Quattro le regole, ben precise: indossare una bandana; tenere il volto scoperto; indossare una maglietta con disegnato un bersaglio; fornirsi di tre munizioni, ovvero tre palloncini pieni di acqua.   Tutto inizia alle 16. Come da copione qualcuno apre l’ombrello al centro di piazza Università e comincia a passeggiare. Dentro l’unica volante, i carabinieri non sospettano niente (o sanno tutto e sono perciò tranquilli). Ore 16.14: l’uomo con l’ombrello mostra la tromba da stadio. Alle 16.15 suona la tromba e succede l’impensabile. Spunta gente da ogni parte. Inizialmente i palloncini provengono dai lati, ma a poco a poco la gente si raccoglie al centro della piazza. E qui succede di tutto.   Fino alle 16.19. Allora suona la tromba e tutti si fermano. È la fine? Sembra proprio di sì; sennonché, boom, ecco una pioggia di coriandoli: è la sorpresa degli organizzatori. Alle 16.20 il flash mob dovrebbe essere già finito, e invece no: la gente continua imperterrita a tirare gavettoni, ancora, ancora e ancora. La classica esagerazione catanese.   Alle 16.30 si vedono i microfoni delle tv locali, alle 17 si comincia a poco a poco ad abbandonare la piazza. E si parla già di un altro flash mob, in un altro angolo catanese. Quando, non si sa. Ma si spera che sia bello e divertente come questo.       Guarda il video del Flash Mob

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×