Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Zia Lisa, vasto incendio al campo rom
Rogo domato, molte baracche evacuate

Le fiamme sono divampate nella serata, fanno sapere i vigili del fuoco del comando provinciale. Le squadre sono ancora al lavoro e sono in corso gli accertamenti per stabilire la causa. «È difficile avere la certezza di quante persone vivano lì», afferma Gionatan Zingarino, volontario della Società missionaria evangelica

Carmen Valisano

Un incendio è scoppiato nella serata di ieri nel campo rom di via Madonna del Divino Amore, nel quartiere Zia Lisa. La struttura, che sorge su un terreno privato, è adiacente al cimitero etneo. «L'intervento è scattato alle 21.11», fanno sapere i vigili del fuoco del comando provinciale di Catania. «Sono accorse diverse squadre, molte baracche sono state evacuate per ragioni di sicurezza». 

«I colleghi sono ancora sul posto - proseguono i responsabili - L'incendio è stato domato, ma stanno lavorando per completare lo spegnimento». Ancora difficile stabilire se sia stato un rogo di origine dolosa o accidentale. «Una volta completato l'intervento, ci saranno gli accertamenti da compiere». 

Quello di Zia Lisa è uno dei campi per il quale il Comune di Catania sta cercando delle soluzioni per migliorare le condizioni di vita degli abitanti. «È difficile fare un censimento, avere la certezza di quante persone vivano lì», afferma Gionatan Zingarino, della Società missionaria evangelica. Zingarino era uno dei componenti del Presidio leggero, la task force di associazioni voluta dall'amministrazione Stancanelli e non proseguita con la gestione Bianco. 

«Un campo è un crocevia continuo - spiega - Siamo riusciti a censire anche 50 famiglie, ma i flussi dipendono dai periodi dell'anno e dagli spostamenti. Spesso una baracca è occupata da una famiglia, ma a volte anche da tre». Nelle prossime ore i volontari effettueranno un sopralluogo per verificare le condizioni degli abitanti. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×