Province, nuova commissaria a Catania
È l'ex vertice museo archeologico Gela

Redazione

Cronaca – Il presidente Rosario Crocetta ha nominato i funzionari che dovranno reggere le fila degli enti fino al 30 giugno. Ai piedi dell'Etna, l'ex sindaco della città del petrolchimo ha scelto Maria Costanza Lentini. Esperta di archeologia che guida il parco di Naxos e il teatro antico di Taormina

Una nuova commissaria dovrà traghettare l'ex provincia regionale di Catania fino al prossimo 30 giugno. Si tratta di Maria Costanza Lentini, che è stata nominata con decreto dal presidente della Regione Rosario Crocetta. Laureata in Archeologia classica, nel suo curriculum ci sono diversi incarichi: da quello di direttora del servizio museale di Piazza Armerina fino a quello di Gela, dal 2001 al 2003. Stessa città dov'è stato sindaco Crocetta. Lentini, attualmente è anche il vertice del parco archeologico di Naxos e del teatro antico di Taormina

I suoi compiti nella sede di via Nuovaluce saranno di ordinaria amministrazione, in vista dell'elezione del presidente della città metropolitana di Catania. Un voto che doveva svolgersi lo scorso novembre, salvo poi essere rinviato a procedure ormai ultimate. Un pasticcio legislativo portato avanti dal presidente regionale Rosario Crocetta nonostante l'impugnazione della legge da parte del governo Renzi, all'inizio di ottobre. A incidere su alcuni passaggi normativi dei nuovi enti, che dovranno sostituire le province, erano stati alcuni profili di incostituzionalità con la legge Delrio

Tra i nominati per le altre province siciliane, conferma per Manlio Munafò a Palermo, Luciana Giammanco a Caltanissetta, Giuseppe Amato a Trapani, Marcello Maisano ad Agrigento, Filippo Romano a Messina e Dario Cartabellotta a Ragusa. Volto nuovo per Enna con l'incarico ad Angela Scaduto.