Foto di: Salvo Catalano

Maltempo: black out, allagamenti e cornicioni pericolanti
Protezione civile: «Miglioramenti previsti nel pomeriggio»

Marco Di Mauro

Cronaca – Il momento più critico dell'allerta meteo pare essere stato superato senza gravi conseguenze. A Catania oltre 50 interventi dei vigili del fuoco: ascensori bloccati e la Strada statale 284 allagata. In via Asiago e via Etnea marciapiedi transennati per pericolo di cedimenti dagli edifici. In aggiornamento. Guarda foto

Strade allagate. Acqua che fuoriesce dai tombini. Marciapiedi recintati. L'allerta meteo arancione, diramata ieri per il territorio Catanese, ha mantenuto le aspettative. Piogge e mareggiate, accompagnate da forti venti e fulmini hanno caratterizzato la mattinata catanese. A vigilare sul territorio e intervenire a seguito delle numerose chiamate ricevute, sono stati soprattutto i mezzi e il personale di vigili del fuoco e protezione civile. Ma non si registrano situazioni critiche: «Il peggio è passato», spiegano dalla centrale operativa che si occupa delle emergenze.

Messe in campo per fronteggiare l'allarme meteorologico lanciato dalla Regione ci sono 15 squadre di intervento: tre della protezione civile, due della pubblica incolumità e altre dieci tra vigili urbani, pompieri e altre unità. Ma sebbene le precipitazioni abbiano rispettato le previsioni, «la situazione si è mantenuta entro i canoni dell'ordinario in casi di allarme», aggiungono dalla protezione civile. I volontari sono stati chiamati per mettere in sicurezza il passaggio pedonale in via Asiago e via Etnea, in alcuni tratti in cui questo era stato reso pericoloso a causa del cedimento di alcuni frammenti di cornicioni, probabilmente causato dalle infiltrazioni d'acqua piovana.

Diverse richieste di soccorso sono arrivate al centralino dei vigili del fuoco, circa 50 in tutta la mattinata. Ma il picco di chiamate pare essersi esaurito col miglioramento delle condizioni meteo. I pompieri hanno dovuto soccorrere alcune persone rimaste bloccate all'interno di ascensori, andati in tilt a causa degli sbalzi di tensione causati dai fulmini, che hanno interferito sul funzionamento della rete elettrica. Due mezzi sono in azione sulla strada Statale 284 tra Adrano e Bronte, dove si sono verificati degli allagamenti. Parte della carreggiata è stata transennata. Si attende il cessare delle piogge per liberare l'asfalto dall'acqua con le idrovore.