Chiudi ✖
15

Mafia, polizia sequestra beni a boss etnei
Sigilli ad alcuni negozi storici della città

Redazione

Cronaca – I provvedimenti sono stati disposti dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Catania, su proposta del questore locale Marcello Cardona. Nel mirino delle forze dell'ordine diversi esercizi pubblici, beni mobili, conti corrente e denaro contante. Tutto riconducibile ad alcuni esponenti di Cosa nostra. In aggiornamento

La polizia etnea ha dato esecuzione a una serie di provvedimenti di sequestro e confisca adottati dal tribunale Misure di prevenzione, su proposta del questore Marcello Cardona. Sono stati sequestrati e confiscati beni immobili, tra cui esercizi pubblici, beni mobili registrati, conti correnti e denaro contante, riconducibili a esponenti di Cosa Nostra, per un valore di cinque milioni di euro. Nel mirino delle forze dell'ordine anche lo storico Etna Bar di via Galermo che sarebbe riconducibile a Cosimo Tudisco, ritenuto un affiliato della cosca mafiosa dei Cappello.