Nas chiudono uno studio dentistico abusivo
Finto medico esercitava senza nessun titolo

Redazione

Cronaca – Nei guai è finito un odontotecnico. I locali dove lavorava, che sono stati sequestrati dai militari dell'Arma, era dotati di apparecchiature costose e di ultima generazione. Al momento dell'irruzione delle forze dell'ordine la sala d'attesa era piena di clienti ignari che dovevano farsi visitare. Guarda il video

Un odontotecnico che aveva aperto, senza averne i titoli, uno studio da dentista nell'acese è stato denunciato da carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità alla procura di Catania per esercizio abusivo della professione di odontoiatra. I locali dove lavorava, che erano dotati di apparecchiature costose e di nuova generazione per dentisti, sono stati sequestrati.

Al momento dell'intervento dei carabinieri la sala d'attesa era piena di pazienti che attendevano di essere visitati, senza la minima percezione di trovarsi da un falso dentista e in un luogo che, pur avendone le sembianze, non era assolutamente uno studio odontoiatrico autorizzato. Le persone sorprese in sala d'aspetto, sottolineano in una nota i militari dell'Arma, «si affidavano a una persona che non era abilitata a svolgere la professione di dentista, senza il possesso di alcuna laurea in odontoiatria o medicina e senza nemmeno aver mai intrapreso percorsi formativi nel settore sanitario».