Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Librino, intero palazzo rubava energia elettrica
Arrestate due persone, 24 quelle denunciate

La verifica dei carabinieri, con il supporto di tecnici dell'Enel, è stata effettuata ieri in un edificio di viale Bummacaro, nel quartiere popolare di Catania. Nella cantina i contatori erano allacciati abusivamente alla pubblica illuminazione. Gli intestatari sono stati denunciati per furto aggravato

Redazione

I contatori di un intero edificio di viale Bummacaro erano allacciati abusivamente alla rete elettrica. Lo hanno scoperto i carabinieri di Librino, con il supporto di tecnici dell'Enel, nel corso di un controllo effettuato ieri. Tra le 26 famiglie che abitano nel palazzo ci sono anche quelle di due detenuti catanesi ai domiciliari. Si tratta di Gianluca Sanfilippo, 34 anni, e Salvatore Grasso, 49 anni, entrambi catanesi. I due, che avevano collegato illecitamente i propri contatori domestici alla rete pubblica, sono stati arrestati e attenderanno il giudizio per direttissima ancora ai domiciliari

Salvatore Grasso, classe 1968

Gianluca Sanfilippo, classe 1983

Subito dopo, esaminando la cantina dello stabile, tecnici e militari si sono accorti che altre 24 famiglie erano collegate alla pubblica illuminazione e dunque non pagavano alcunché per il servizio di fornitura di energia elettrica. Per tutti gli intestatari dei contratti è scattata una denuncia per furto aggravato. Alla fine delle verifiche, i dipendenti Enel hanno ripristinato i contatti originari dei contatori. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×