15

Acireale, polizia ispezione depositi della Tekra
Riscontrate irregolarità nelle gestione rifiuti

Redazione

Cronaca – Sotto la lente d'ingrandimento sono finite tre aree della cittadina etnea. Dentro uno stabilimento della società che ha in appalto il servizio rifiuti è stata contestata la presenza di liquidi provenienti dal lavaggio degli automezzi. Scoperta pura una discarica abusiva con i resti dei carri allegorici del Carnevale locale

Ispezioni nei depositi della Tekra di Acireale. Ad effettuarli nella giornata di ieri sono stati gli agenti del commissariato locale, con il supporto del personale del nucleo operativo della forestale di Catania. I reati ipotizzati sono quelli in materiale ambientale per il presunto mancato rispetto delle norme che regolano lo smaltimento e il trattamento dei rifiuti. A finire sotto la lente d'ingrandimento sono stati tre aree diverse della cittadina

Il primo è stato proprio l'autoparco della società, che ha in gestione l'immondizia nel Comune etneo. Nello stabilimento di via San Girolamo le forze dell'ordine spiegano di avere «accertato l'abbandono incontrollato di liquidi al suolo, misto a fanghiglia e schiuma». Sostanze che sarebbero provenienti dal lavaggio degli automezzi della ditta, attività che però non dovrebbe svolgersi in quel luogo. Le contestazioni per la Tekra si sono allargate anche alla mancata tenuta dei registri di carico e scarico di rifiuti, riduzione volumetrica e stoccaggio della differenziata e mancato rispetto della normativa anticincendio. 

Sotto la lente d'ingrandimento è finita pure una zona nei pressi dello stadio Tupparello. Qui è stata accertata la presenza di due cassoni scaricabili della Tekra. I contenitori erano ricolmi di vetro misto a plastica, sughero e altro materiali, abbandonati anche a terra nelle vicinanze degli stessi. Nell'ultima zona, quella definita dei capannoni, sono stati trovati altri cassonetti ricolmi di rifiuti indifferenziati provenienti, a quanto pare, dalla lavorazione dei carri del tradizionale Carnevale, «in quantità tale da costituire una vera e propria discarica abusiva a cielo aperto», precisa la polizia attraverso un comunicato stampa. Nei prossimi giorni le forze dell'ordine eseguiranno i deferimenti e l'esatta definizione dei reati riscontrati. L'operazione è scaturita grazie alle numerose segnalazioni dei cittadini.