Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Comune, Liotta si dimette da direttrice generale
Coordinava il Patto per Catania, «troppi impegni»

Antonella Liotta ha formalizzato ieri le sue dimissioni al sindaco Enzo Bianco. Tra i suoi compiti c'era anche la gestione dell'iter del progetto governativo, il cui stato di avanzamento è stato verificato poche settimane fa dal ministro Claudio De Vincenti in visita in città. Rimarrà segretaria generale

Redazione

Lascia il ruolo di direttrice generale del Comune di Catania, ma mantiene la carica di segretaria generale. Antonella Liotta ha formalizzato ieri le sue dimissioni al sindaco Enzo Bianco. A renderlo noto è il quotidiano La Sicilia, che questa mattina ha pubblicato integralmente una nota dell'ufficio stampa di Palazzo degli elefanti, inviata alle altre testate giornalistiche solo intorno alle 18 di oggi. 

«La segreteria ha spiegato - si legge nel comunicato ufficiale - che gli eccessivi impegni dovuti al doppio incarico avevano reso il carico di lavoro troppo gravoso a livello fisico e di tempo, impedendo un espletamento sereno della sua delicata funzione». Secondo alcuni rumors, il ruolo di direttore generale dovrebbe passare, ad interim, al dirigente Beppe Spampinato, nominato a settembre 2016 capo di gabinetto del primo cittadino.

«La dottoressa Liotta continuerà dunque a svolgere il ruolo di segretaria generale proseguendo nell'azione intrapresa di trasparenza, legittimità e correttezza degli atti del Comune di Catania, in piena sintonia con il sindaco Bianco», continua il testo. Aggiungendo i ringraziamenti di Bianco alla ormai ex direttrice generale. Tra i suoi compiti c'era anche il coordinamento del Patto per Catania: dopo la verifica dell'iter del progetto da parte del ministro Claudio De Vincenti, Antonella Liotta ha scelto di lasciare il suo posto.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×