Pista ciclabile, otto cordoli divelti nella notte
Ciclisti costretti a scendere e andare a piedi

Redazione

Cronaca – Non hanno pace i pesanti blocchi bianchi e rossi che delimitano la corsia destinata alle biciclette da quella per le auto, al lungomare di Catania. Questa mattina, nei pressi di piazza Nettuno, i cittadini si sono trovati davanti a un percorso danneggiato, per l'ennesima volta, dallo spostamento dei separatori

Otto cordoli divelti nella notte e spostati all'interno della pista ciclabile del lungomare di Catania. È lo scenario che si trovano davanti i cittadini che, sulle loro biciclette, viaggiano tra viale Ruggero di Lauria e viale Artale Alagona. A breve distanza da piazza Nettuno, i blocchi di cemento bianco e rosso, che servono a separare la zona ciclabile da quella destinata al transito veicolare, sono stati danneggiati. Così i ciclisti sono costretti a scendere dalle due ruote e procedere a piedi.

Lo spostamento dei cordoli dalla loro sede non è un fatto nuovo: da quando sono stati posizionati - dopo lunghe polemiche dovute prima alla loro assenza e poi alla scelta di non realizzarli continui su tutto il percorso - sono stati soggetti a continui atti di vandalismo. Fatti che la polizia municipale aveva attribuito a rappresaglie dei parcheggiatori abusivi della zona.