Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ultras, cinque denunciati per i petardi ed esplosioni
Dopo la deflagrazione allo stadio ferito uno steward

Cinque perquisizioni e altrettanti denunciati, tutti aderenti al gruppo dei tifosi Estrema appartenenza, considerato tra i più agguerriti nel panorama etneo. Sono accusati del lancio di «artifici esplodenti» sugli spalti dell'Angelo Massimino, durante la gara contro il Foggia del 26 marzo scorso

Adriano Nicosia

Foto di: Polizia di Stato

Foto di: Polizia di Stato

Nel corso della mattinata la Digos di Catania ha eseguito cinque perquisizioni nei confronti di altrettanti sostenitori, appartenenti al movimento organizzato Ultras Estrema appartenenza, considerato tra i più oltranzisti nel panorama della tifoseria organizzata etnea. In particolar modo i sostenitori etnei sono stati denunciati per essere stati responsabili del lancio di «artifici esplodenti» all’interno dello stadio Angelo Massimino, durante la gara contro il Foggia del 26 marzo.

A seguito della deflagrazione di uno degli ordigni fatti esplodere e lanciati nell’impianto sportivo, è rimasto ferito uno steward che, trasportato in ospedale, ha riportato delle abrasioni giudicabili guaribili in cinque giorni. I supporter catanesi identificati dalla polizia, così come si legge nel comunicato emanato dalla questura di Catania: «Sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per detenzione e lancio di materiale esplodente e lesioni a incaricato di pubblico servizio, nonché sottoposti a provvedimenti Daspo con obbligo di firma e sanzionati per diverse violazioni come l’esposizione di uno striscione con la scritta Odiati e fieri, esposto senza alcuna autorizzazione».

I fenomeni di tensione occorsi nelle ultime giornate si sono, tra l’altro, acuiti a seguito delle quattro sconfitte consecutive a cui la squadra etnea è andata incontro nelle ultime gare di campionato. Nel comunicato emanato dagli organi di polizia si legge inoltre che: «In occasione sempre della predetta gara Catania–Foggia sono stati individuati all’esterno dello stadio altri due tifosi catanesi del gruppo ultras Falange d’assalto della curva sud con Daspo ancora in corso di validità, motivo per il quale sono stati denunciati all’autorità giudiziaria e i relativi provvedimenti interdittivi sono stati prorogati fino a cinque anni con obbligo di firma».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×