Pagelle Catania-Vibonese, pareggio incolore
Bene Barisic, sotto tono tutto il centrocampo

Adriano Nicosia

Sport – Gli etnei non brillano contro i calabresi, penultimi in classifica, e dopo essere passati in svantaggio trovano la parità solo nel finale con l'attaccante, tra i migliori in campo. Male Tavares e la linea mediana. I rossazzurri sono undicesimi in Lega Pro, a due punti dalla zona playoff

Gli uomini di Giovanni Pulvirenti raccolgono solo un punto dallo stadio Luigi Razza di Vibo Valentiapareggiando per 1 a 1 contro la compagine calabrese. Primo tempo sotto tono per larghi tratti. Nella ripresa il Catania, dopo essere passato in svantaggio, ristabilisce la parità con Barisic a dieci minuti dallo scadere.

A quattro gare dalla fine del campionato, i rossazzurri sono undicesimi a quota 43 punti e a sole due lunghezze dal decimo posto, zona playoff, occupato dalla Paganese. Sabato prossimo scontro diretto contro il Cosenza, anch'esso con due soli punti di vantaggio sul Catania.

Pisseri 6: disputa una buona gara tra i pali, dimostrando attenzione e concentrazione. Non può nulla sul gol subito da Viola nella ripresa, perché la traiettoria del pallone è deviata da Tavares.

Parisi 5: meno brillante rispetto alle scorse partite, fatica in fase di proposizione arrivando poco sul fondo e quasi mai al cross.

Gil Drausio 5,5: accusa l’assenza di Bergamelli, infatti sbaglia alcune chiusure lasciando agli attaccanti calabresi lo spazio e la possibilità di tirare in porta indisturbati.

Marchese 6: non una prestazione esaltante, svolge il compitino senza strafare. Gioca mantenendo la posizione, peccando però in fase d’impostazione. Dopo lo stop per infortunio il suo rientro in campo è complessivamente positivo.

Djordjevic 6: il terzino etneo combatte e lotta su ogni pallone. Buona la sua prestazione in fase d’impostazione, correndo lungo l’out di sinistra. In crescita!

Biagianti 5: la sua gara dura solo un tempo, infatti è costretto al 40esimo a lasciare il campo per infortunio. Nella prima parte del match tanta corsa per il mediano etneo, senza però suggerimenti per gli attaccanti. Opaco!

Scoppa 5: partita grigia per il regista argentino, come spesso accade non fa girare il pallone limitandosi a qualche fraseggio negli spazi stretti.

Bucolo 5,5: prestazione di contenimento, lotta e grinta per il mediano etneo. Soffre il centrocampo avversario faticando - specialmente nel primo tempo - a trovare la posizione. Ci si attendeva un atteggiamento più propositivo.

Mazzarani 5: partita di luci e ombre per la mezz'ala etnea, che si accende solo a sprazzi non dando continuità alla sua partita. Contro un avversario tecnicamente non esaltante come la Vibonese, ci si attendeva un acuto da un giocatore talentuoso come il trentadue rossazzurro.

Tavares 5: troppo isolato e poco assistito per larghi tratti del match, quando chiamato in causa spreca delle opportunità preziose sbagliando a pochi metri dalla porta.

Di Grazia 6: tecnicamente riesce a fare la differenza, superando l’uomo e dando vita, nel secondo tempo, ad azioni pericolose. Grazie al suo apporto, nella ripresa il Catania riesce a tirare fuori la testa dalla sabbia.

Russotto 6: il suo ingresso in campo regala dinamicità ai rossazzurri che mettono in crisi la difesa avversaria. Il pareggio etneo nasce da un’azione individuale del fantasista rossazzurro che mette un pallone interessante in area, poi concretizzato in rete da Barisic.

Barisic 6,5: entra nel secondo tempo e - a differenza della scorsa gara - dimostra maggiore voglia e determinazione. Nel finale non sbaglia sotto porta realizzando il gol del pareggio.