Chiudi ✖
15

Etna, la polizia salva una turista a 2700 metri
La ferita aveva lesioni a caviglia e ginocchio

Redazione

Cronaca – La donna dopo un volo di due metri è finita dentro le bocche eruttive del 2002 ma è stata recuperata dagli agenti del servizio di sicurezza di soccorso in montagna. L'intervento è stato portato a termine grazie all'utilizzo di un mezzo cingolato. Dopo è stata presa in consegna dal personale del 118. Guarda le foto

Un salto di oltre due metri e una doppia lesione a una caviglia e al ginocchio. Tanto spavento sull'Etna ma per fortuna è finita bene a una turista francese che è stata salvata dagli uomini della polizia addetti al servizio di sicurezza e soccorso in montagna. Gli agenti hanno recuperato la ferita all'interno delle bocche eruttive del 2002, a quota 2700 metri.

 

L'intervento è stato portato a termine grazie a un veicolo cingolato, dato in uso dai rangers della Protezione civile alla polizia. Così il personale è riuscito a raggiungere l'impervio luogo dove è avvenuto l'incidente. Dopo un percorso a piedi la donna è stata immobilizzata e trasportata a valle del ripido pendio. A questo punto è intervenuta anche la Forestale con la turista che è stata condotta a quota 1900 metri, per le cure del personale sanitario del 118 che si è anche occupato del trasporto in ospedale.