Chiudi ✖
15

Foto di: Salvatore Caruso

Belpasso, a fuoco una casa per un cortocircuito
Proprietario dell'immobile intossicato dal fumo

Salvatore Caruso

Cronaca – L'incendio nell'abitazione di via Montervendi è scoppiato intorno all'una di notte e, rapidamente, si è propagato dal soggiorno alla cucina. Sul posto è arrivata una squadra dei pompieri del distaccamento Paternò e due provenienti dal capoluogo. Una parte della struttura coinvolta è stata dichiarata inagibile

Fiamme, stanotte, a Belpasso, all’interno di un'abitazione in via Claudio Montervendi, nel Villaggio Giaconia, a pochi passi dal territorio di Paternò. All’interno della casa c'era un'intera famiglia con padre, madre e due figli. Non è chiaro se al momento dell’incendio, alle prime avvisaglie, i componenti del nucleo familiare abbiano tentato di spegnere il fuoco oppure siano rimasti intrappolati dentro la struttura, in attesa dell’arrivo dei pompieri. L’incendio sarebbe scoppiato intorno all'una del mattino. Sul posto, allertati dagli stessi proprietari, sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Paternò; la centrale operativa ha inviato, a supporto dei colleghi paternesi, altre due squadre provenienti dal comando provinciale etneo di via Cesare Beccaria

Il lavoro dei pompieri è andato avanti per oltre due ore ed è cessato nel momento in cui la zona è stata totalmente bonificata. Dal sopralluogo effettuato dagli uomini del 115, le fiamme sarebbero partite, con molta probabilità, dal soggiorno a causa di un cortocircuito; il rogo si è rapidamente sviluppato, estendendosi anche alla cucina. Le fiamme hanno divorato il contenuto delle due stanze, mentre il resto della struttura è stato avvolto dal fumo. I pompieri hanno avvisato, a scopo precauzionale, anche un ambulanza del 118

I medici hanno soccorso il proprietario dell’immobile, il quale è rimasto leggermente intossicato. Soccorso e curato sul posto, non è stato necessario il trasporto dell’uomo nel più vicino ospedale. Ancora da stimare i danni alla struttura che sarebbero comunque ingenti. I pompieri hanno dichiarato inagibile quella parte dell’abitazione andata del tutto divorato dalle fiamme. Tuttavia, prima di un rientro dei proprietari dentro l’immobile non è da escludere che vanga eseguito un accurato sopralluogo per constatare l’agibilità della struttura e accertare il tipo di intervento per renderla estremamente sicura.