Chiudi ✖
15

Playa, trovato un canile abusivo e senza veterinario
All'interno 82 animali, scarse condizioni igieniche

Redazione

Cronaca – Dopo alcuni controlli straordinari gli agenti della polizia di Stato, insieme ai veterinari dell'Asp e del Comune, hanno denunciato i titolari di una struttura per alcune criticità rilevate. Gli animali sarebbero stati ospitati in condizioni non idonee alla loro natura. Guarda il video

Ieri mattina, gli agenti della polizia di Stato, insieme ai veterinari dell’Asp e del Comune di Catania, hanno effettuato dei controlli straordinari mirati alla tutela degli animali. L'iniziativa è stata intrapresa anche per prevenire le numerose aggressioni da parte di cani randagi, avvenute nella zona di Librino. Tra le strutture finite nel mirino degli inquirenti a spiccare è stato un canile sul litorale della Playa che, attualmente, ospita 82 esemplari.

In particolar modo, l'amministrazione comunale si occupa di fornire i farmaci necessari alle cure dei cani ma i fondi per il mantenimento e il personale arrivano alla struttura tramite donazioni. Dopo un'ispezione dei luoghi, le forze dell'ordine hanno rilevato alcune criticità per ciò che riguarda sia il trattamento e il benessere degli animali, sia la mancanza delle condizioni igienico-sanitarie dei luoghi. Non solo, il canile, totalmente abusivo e privo di una figura medico-veterinaria, presenta una recinzione non idonea per l'ingresso e l'uscita dei cani.   

Il sopralluogo ha permesso inoltre di rilevare errori di gestione che, ripetendosi nel tempo, potrebbero causare condizioni di sofferenza  e, per questo motivo, i due responsabili sono stati indagati secondo la norma del codice penale che punisce chi detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura. Tra l'altro i rifiuti organici sarebbero stati smaltiti in modo illegale