Chiudi ✖
15

Fortino, bus fermo e bara in strada per Juve-Real
«Festa spontanea, abbiamo offerto polpette a tutti»

Mattia S. Gangi

Cronaca – Una grande folla si è riversata nel cuore di San Cristoforo durante la finale di Champions, lo scorso 3 giugno. Balli, musica con la banda e anche un autobus della linea 830 che sarebbe stato fermato in strada. Per la gestione dell'ordine pubblico, però, i vigili hanno dichiarato di «non sapere nulla». Guarda il video

«Un evento spontaneo, che organizziamo ogni anno a prescindere da chi arriva in finale e che facciamo per movimentare un po' il quartiere, perché il Comune non fa nulla». È così che Franco Nobile, il talent scout dei cantanti neomelodici catanesi, descrive la grande festa che ha animato la piazza Palestro, cuore del cosiddetto Fortino, durante e dopo la finale di Champions league che ha visto contrapporsi la Juventus e il Real Madrid. Una manifestazione che, come si vede dai diversi video postati su Facebook, ha coinvolto diverse persone che si sono riversate per strada, sventolando le bandiere della squadra spagnola, ballando e cantando quasi fino a «mezzanotte», come spiega l'impresario. E salendo anche sull'autobus 830 dell'Amt che collega il Villaggio Sant'Agata a piazza Borsellino. Non sono mancati, infine, piccoli fuochi d'artificio e la riproduzione di una bara coi colori bianconeri.

«È stato un momento molto bello - spiega Nobile a MeridioNews, chiarendo i dettagli dell'organizzazione della manifestazione - Abbiamo anche fatto una polpettata, con polpette fritte gratis per tutti. Io ho un'agenzia di eventi e spettacoli e ogni anno faccio feste neomeolodiche, ma cose grosse, questa invece era più piccola. Non è stata pubblicizzata ma nel quartiere si sparge la voce e in molti vengono. Abbiamo messo un po' di soldi a testa come quando abbiamo organizzato un evento con gli iris fritti in occasione della finale Juventus-Barcellona». Era il 2015 e anche in quell'occasione una bara zebrata aveva preceduto un corteo nel quartiere di San Cristoforo.

Per quanto riguarda il coinvolgimento di un mezzo di linea che, come si vede dalle immagini, rimane fermo davanti ai cittadini danzanti - che sono anche saliti a bordo - Nobile chiarisce che è stato un momento di «naturale partecipazione dell'autista», che una volta arrivato in piazza «ci ha fatto i complimenti e ha festeggiato con noi». «Lui si è fermato, si è messo a ridere perché le persone dentro l'autobus gli hanno chiesto di fermarsi, non ci sono stati disguidi. Sono stati fermi tre minuti in tutto, ma è stata una cosa molto divertente - continua - Gli abbiamo anche dato un polpetto dal finestrino, ma non l'ha voluto perché aveva già mangiato», racconta infine Nobile. Anche se «qualcuno sul mezzo ne ha approfittato e ha mangiato un po' di carne». 

Il comandante dei vigili urbani, Pietro Belfiore, che oggi ha effettuato il passaggio di consegne al suo ex vice Stefano Sorbino, ha dichiarato di «non essere a conoscenza dei fatti», per quanto riguarda la gestione dell'ordine pubblico. Dalla centrale operativa comunicano inoltre che «non ci sono state segnalazioni di problemi o disordini di alcun tipo», nonostante i festeggiamenti su strada.