15

Foto di Luca Zappa

Elezioni 2017 nel Catanese: Di Guardo a Misterbianco
Sindaci a Nicolosi, Militello, Castiglione e Fiumefreddo

Redazione

Politica – Salvatore Puglisi, Angelo Pulvirenti, Giovanni Burtone, Antonino Camarda, Sebastiano Nucifora. Sono loro i cinque primi cittadini eletti in tempi record in alcuni dei Comuni principali dell'area metropolitana di Catania. Da Misterbianco non ci sono ancora risultati ufficiali, ma Nino Di Guardo già festeggia

Il sindaco di Linguaglossa sarà Salvatore Puglisi. Quello di Nicolosi Angelo Pulvirenti. A Militello in Val di Catania governerà Giovanni Burtone. A Castiglione di Sicilia è stato eletto Antonino Camarda. A Fiumefreddo di Sicilia Sebastiano Nucifora. Sono loro i primi cittadini eletti al primo turno in provincia di Catania. Tutti proclamati già prima della fine dello spoglio e, soprattutto, prima che i risultati venissero ufficializzati dal sito della Regione Siciliana o dei rispettivi Comuni di riferimento. I dati arrivano col contagocce, ma le certezze sono date dal distacco con gli avversari. A Fiumefreddo Nucifora (lista Ricominciamo) ha staccato di diverse centinaia di voti la sua principale contendente alla poltrona di primo cittadino: Marinella Fiume (lista La primavera di Fiumefreddo). Diverso è il discorso per Nino Di Guardo: i primi risultati parziali dicono che abbia superato, a Misterbianco, il 60 per cento delle preferenze.

Il primo a rompere gli indugi è Giovanni Burtone, deputato del Partito democratico, politico di lungo corso e già candidato a sindaco (nel 2008) nel Comune di Catania. Nel capoluogo etneo è stato sconfitto dal candidato di centrodestra Raffaele Stancanelli, ma ha continuato la sua carriera volando verso Roma. Finché non ha deciso di tornare nell'Isola - a Militello in Val di Catania - dove ha superato i 1400 voti con la lista Militello che vogliamo. Doppiando quasi il secondo arrivato Giuseppe Astorina (con la lista Vivere Militello): «Non posso che esprimere una grande soddisfazione - dichiara Burtone, raggiunto al telefono da MeridioNews - Oltre il 50 per cento dei suffragi mi riempie di gioia e responsabilità». Il primo impegno? «Il decoro urbano. Servono poi iniziative per rimettere in moto la macchina amministrativa, ammodernare l'impiantistica scolastica e sportiva - continua - Insomma, provvedimenti di ampio respiro. Voglio lavorare per dare sollievo a una comunità in grande sofferenza».

«Ha vinto il cuore e la parte più bella della popolazione di Nicolosi», risponde invece Angelo Pulvirenti, eletto nel Comune di Nicolosi contro la sua principale sfidante: la presidente del Parco dell'Etna Marisa Mazzaglia. «Ringrazio chi mi ha votato - conclude Pulvirenti - e ha contribuito a ottenere questo risultato». E sono proprio i Comuni del Vulcano i primi a esprimere i loro sindaci: a Linguaglossa eletto Salvatore Puglisi (con la lista Insieme si vince), che sfidava Salvatore Comodo (lista Obiettivo sviluppo) e Gaetano Del Popolo (Fare per cambiare). «La festa potrebbe durare per più di una settimana visto il risultato così ampio ed inaspettato. Oltre il 50 per cento - dichiara Puglisi a MeridioNews - È la vittoria della gente, le persone hanno scelto un'alternativa al blocco di potere che negli ultimi anni ha governato la città». A Castiglione di Sicilia Antonino Camarda (Idee per Castiglione) ha battuto la candidata Stefania Russotti (CrediAmo in Castiglione).