Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Zona industriale allagata, chiusa Quinta strada
Di Salvo: «Le pompe guaste in uno dei canali»

La scorsa notte la protezione civile ha inibito al traffico l'area compresa tra la statale 114, angolo via Franco Gorgone, e l'inizio della quindicesima strada. Oggi una delegazione del Comune ha verificato la situazione e disposto l'utilizzo delle idrovore per ripristinare la normalità

Redazione

La notte scorsa la protezione civile comunale - a causa di un allagamento dovuto alla fuoriuscita delle acque da uno dei canali di scolo nella parte della Zona industriale gestita dall'Irsap - è stata costretta a chiudere la Quinta strada della Zona industriale dalla statale 114 fino all'angolo della via Franco Gorgone, al'inizio della Quindicesima strada. Il sindaco Enzo Bianco ha disposto un immediato intervento per fronteggiare la situazione e la protezione civile, insieme ai tecnici della manutenzione strade, ha riavviato una delle pompe che spingono le acque dell'Arci verso il torrente Buttaceto.

Stamattina poi l'assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo ha contattato Maria Grazia Brandara, commissario dell'Irsap; azienda regionale che si occupa della gestione del polo industriale catanese, che ha inviato due funzionari per verificare la situazione. Intorno alle 9,30 si è svolta un sopralluogo durante il quale si è deciso che si procederà a liberare la strada invasa dall'acqua utilizzando delle pompe idrovore. «L'intervento - ha spiegato l'assessore Di Salvo - non potrà però essere risolutivo perché l'Irsap deve ripristinare una delle pompe guaste, principale causa dell'allagamento». «Vogliamo difendere gli interessi della Zona industriale di Catania e dell'area - ha concluso - Non possiamo più tollerare questi disagi e danni economici alle aziende dell'area e ai lavoratori».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×