Chiudi ✖
15

Una piantagione di marijuana tra gli agrumeti
A Palagonia 7700 piante, alcune alte due metri

Redazione

Cronaca – Gli agenti della squadra mobile hanno arrestato Fabio Pastore (classe 1978, pregiudicato palagonese) con l'accusa di coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli alberelli di cannabis erano nascosti all'interno di un appezzamento di terreno destinato ad agrumi. Guarda foto e video

Delle 7700 piante di marijuana che sono state trovate, circa 400 erano alte più di due metri. All'interno di un agrumeto a Palagonia è stata trovata una vasta piantagione di erba: nascosta tra gli alberi e difficilmente individuabile dall'esterno. Con l'accusa di coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti la squadra mobile ha arrestato Fabio Pastore (classe 1978), pregiudicato palagonese, che si trova adesso rinchiuso nel carcere di Caltagirone.

Fabio Pastore (classe 1978), pregiudicato

I poliziotti hanno osservato e pedinato l'uomo, fino a individuare il terreno dove insisteva la piantagione, in contrada Campanito. Ieri mattina, quindi, hanno fatto una perquisizione e hanno trovato, oltre alle migliaia di piante, i sacchi di juta necessari alla raccolta dello stupefacente e al materiale necessario alla coltivazione. La perquisizione è continuata a casa di Pastore, dove sarebbero stati rinvenuti e sequestrati due panetti di hashish (174 grammi), 50 grammi di marijuana e materiale per il confezionamento