Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Bronte, incendio doloso in contrada Tartaraci
Fiamme anche a Maletto, fumo invade Ss 284

Diversi punti fuoco si sono sviluppati contemporaneamente, il che fa pensare che dietro l'origine del rogo ci sia un disegno preciso. Sul posto vigili del fuoco, squadre antincendio della Forestale e polizia municipale. Sono sei o sette gli ettari di terreno bruciati

Redazione

Le fiamme non danno tregua alla zona nord-ovest dell’Etna, dove anche oggi, per diverse ore, i vigili del fuoco e le squadre antincendio della Forestale sono stati impegnati. Il rogo più vasto è scoppiato poco prima di mezzogiorno in contrada Tartaraci, in territorio di Bronte. Il fuoco, alimentato dal vento, ha percorso un’ampia zona, finendo anche in territorio di Maletto, nelle contrade Marullo, Pizzo Filicia e Spirini. Poi l’incessante lavoro dei pompieri e di Maletto e Randazzo della Forestale ha permesso di circoscrivere e spegnere le fiamme intorno alle 19.  

Sono almeno sei o sette gli ettari di terreno bruciati, con il fumo che ha invaso anche la strada statale 284, rallentando il traffico. Sul posto anche una pattuglia della polizia municipale di Maletto, che per qualche ora ha chiuso l’accesso al paese dal bivio Barbotte. È sicuro che l’origine dell’incendio sia dolosa: i punti fuoco avvistati all’inizio erano diversi e si sono avviati contemporaneamente, come per frazionare le forze di soccorso. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×