Mascalucia, arrestato 33enne per violenza su minore
La 14enne racconta abusi di collaboratore domestico

Redazione

Cronaca – Negli ultimi tempi lui l'avrebbe invitata spesso a «giocare» nello scantinato. È partita dalle confidenze dell'adolescente alla madre l'indagine che ha portato all'arresto di un cittadino cingalese alle dipendenze della famiglia da dieci anni. I militari hanno eseguito alcuni appostamenti e lo hanno bloccato in flagranza

«Giochi» in cantina, che però giochi non erano. Qualche giorno fa una ragazzina di 14 anni sarebbe andata dalla madre e le avrebbe confidato che il collaboratore domestico, un cingalese di 33 anni che lavorava per la famiglia da almeno dieci anni, negli ultimi tempi la invitava spesso a «giocare» nello scantinato. A quel punto la donna, assieme al marito, è andata dai carabinieri e ha denunciato quanto appreso dalla figlia, indicando anche il luogo dei presunti abusi.

I militari, coordinati dalla procura di Catania, hanno eseguito alcuni appostamenti e hanno verificato «la piena fondatezza del racconto della minorenne, operando in flagranza», si legge in una nota diffusa dal comando provinciale di Catania. I carabinieri, ieri sera, hanno bloccato il cittadino e lo hanno trasferito nel carcere di piazza Lanza. L'accusa nei confronti dell'uomo è di violenza sessuale nei confronti di minore.