Chiudi ✖
15

Amatori rugby, ottimismo dopo promozione saltata
«C’è entusiasmo, vogliamo una stagione al vertice»

Giorgio Tosto

Sport – L’amministratore delegato della Bingo Family Amatori Catania, Riccardo Stazzone, smaltita la delusione per la delusa speranza dell'approdo in serie A, parla delle prospettive per la stagione 2017/2018. Con un organico rinforzato e più maturo, l’obiettivo è di condurre un campionato di alto livello. Nonostante l'età media dei giocatori sia di 22 anni

Sembra ormai alle spalle la delusione per la promozione in serie A svanita nel doppio spareggio contro il VII Torinese: l’Amatori Catania lavora per presentarsi ai nastri di partenza del prossimo campionato di serie B, puntando sulla maturazione e sull’entusiasmo di un gruppo molto giovane che sarà rinforzato con innesti di qualità. L’amministratore delegato del club Riccardo Stazzone ha le idee chiare in proposito: «Devo fare un plauso al gruppo per quello che hanno fatto lo scorso anno. Abbiamo stravinto il nostro girone: la gara d’andata della finale a Torino è stata l‘unica partita storta. A prescindere da tutto, però, per me i ragazzi hanno vinto. Quest’anno dobbiamo ripartire in modo importante e rimpolpare l’organico anche numericamente: lo scorso anno in finale abbiamo anche pagato l’assenza di sei giocatori per infortunio, la scelta di rinforzarci deriva anche da questo».

Dimenticare il doppio match di finale contro il VII Torinese, ovviamente, non è stato facile: «Abbiamo avuto un mese e mezzo di delusione. Non è stato facile, soprattutto con la serie A sarebbero cambiate le aspettative: è stato un capitolo amaro da immagazzinare. Adesso si guarda avanti, forti anche dell’impegno confermato da parte del nostro sponsor principale: questo ci consente di programmare una stagione ad alto livello». L'obiettivo è rimanere lontani dalle retrovie: «Sono convinto che faremo un campionato di vertice – ribadisce Stazzone – ci saranno anche spazi diversi, con sette promozioni in serie A invece delle quattro previste lo scorso anno». La formula dei campionati, infatti, è stata modificata: nei quattro gironi di serie B le prime classificate andranno subito in A, mentre tre seconde in classifica saranno promosse attraverso un sistema incrociato di scontri.

Per la squadra guidata da coach Ezio Vittorio ci saranno novità anche dal mercato, che non si ferma dopo gli arrivi già ufficiali dei piloni Salvatore Catania e Alessandro Florio: «Ci sono segnali importanti, dato che i ragazzi già a distanza di una settimana dalla sconfitta in finale hanno ripreso ad allenarsi in palestra. Quest’anno – continua Stazzone - cercheremo di creare una struttura importante: ci saranno sei-sette arrivi. L’organico dello scorso anno ha fatto bene, considerando che l’età media è inferiore ai 22 anni. Abbiamo necessità di rinforzarci in mischia, la parte forse più debole lo scorso anno: stiamo lavorando in questa direzione, entro la prima parte della settimana dovremmo ufficializzare altri rinforzi».

La stagione 2017-2018 comincerà a ottobre, ma sono già chiari i nomi delle rivali per la promozione: «La Capitolina, retrocessa lo scorso anno, sarà in prima linea. Quindi il Frascati che sta investendo, con Avezzano, Civitavecchia ed Afragola che dovrebbero lottare per i posti che contano: noi dovremo partire forti dell’esperienza della scorsa stagione. Questa grande voglia di fare bene e l’anno in più di esperienza ci consentono di dire che possiamo lottare nel gruppo di vertice. Vedo i ragazzi molto motivati dopo la delusione dello scorso anno: c’è voglia di ripartire in maniera importante».