Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ersu, bando per le borse di studio 2017/2018
Termine ultimo per le domande l'11 settembre

Come ogni anno, il concorso pubblico è riservato a studenti e studentesse in possesso dei requisiti di reddito, di merito e di carriera universitaria. Le richieste dovranno essere compilate per via informatica sul sito dell'ente. Ecco quello che c'è da sapere per decidere se partecipare

Emanuele Ingrà

Aperti i termini per le domande di attribuzione di borse e servizi per il diritto allo studio universitario per l’anno accademico 2017/2018. L’Ersu (Ente regionale per il diritto allo studio universitario) di Catania ha bandito un concorso pubblico, riservato a studenti e studentesse in possesso dei requisiti di reddito, di merito e di carriera universitaria previsti dal bando pubblicato all’interno del sito dell’Ersu Catania. Le richieste di assegnazione dei benefici dovranno essere compilate per via informatica. Per accedere alla domanda on-line è necessario collegarsi al sito dell’ente e accedere all’aria riservata agli studenti, seguendo la procedura indicata: il termine ultimo per partecipare è fissato a lunedì 11 settembre 2017 fino alle ore 14.

Possono partecipare al concorso tutti gli studenti iscritti o che intendono iscriversi per l’anno accademico 2017/2018 all’università di Catania, all’accademia delle Belle arti di Catania e alla Abadir di Sant’Agata Li Battiati, agli istituti musicali Vincenzo Bellini di Catania e Caltanissetta per le seguenti tipologie di corso: laurea triennale, laurea magistrale biennale e laurea magistrale a ciclo unico. Le borse di studio erogate dall’Ersu sono incompatibili con altre borse di studio concesse da altri enti pubblici. Gli studenti laureandi che si iscriveranno per l’anno accademico 2017/2018 e che non si laureeranno entro il 31 dicembre 2017 avranno diritto all’importo della borsa dimezzato.

L’articolo 7 del bando determina i requisiti di merito fondamentali per l’attribuzione dei benefici erogati dall’Ersu. Gli studenti che si iscrivono al primo anno, nei corsi di laurea triennale o magistrale a ciclo unico, devono essere in possesso del diploma di scuola media superiore; mentre gli studenti che intendono iscriversi a un corso di laurea magistrale biennale devono essere in possesso del diploma di laurea triennale o devono conseguirlo entro il 31/12/2017 per gli iscritti all’università di Catania ed entro il 30/04/2018 per gli studenti degli istituti di alta formazione artistica e musicale. Agli studenti iscritti ad anni successivi al primo vengono, invece, richiesti i requisiti di merito al momento della presentazione della domanda. I requisiti di merito sono valutati sulla base dei crediti acquisiti e degli esami conseguiti complessivamente al momento dell’immatricolazione fino al 10 agosto 2017. Per poter partecipare al bando, infine, è fondamentale rientrare nei limiti di reddito e patrimonio stabiliti23mila euro per l’indicatore della situazione economica equivalente per prestazioni universitarie (Isee o redditto) e a 50mila euro per quella patrimoniale equivalente (Ispe o patrimonio). Il superamento anche di uno solo di essi è causa di esclusione.

Obiettivo dichiarato di Alessandro Cappellani e Valerio Caltagirone, rispettivamente presidente e direttore dell’Ersu di Catania: tagliare i rami secchi «per destinare le risorse all’incremento delle nostre offerte e chiudendo le residenze non gradite agli studenti». È prevista invece l’apertura di una nuova residenza con 74 posti letto all’interno della cittadella universitaria: «Da ex studente fuori sede sono vicino alle esigenze di chi non abita in famiglia e l’efficienza e la qualità dei servizi sono indispensabili per fare sentire i ragazzi come fossero a casa», spiega Caltagirone. Prima di procedere alla compilazione della domanda, è consigliato essere in possesso dei dati anagrafici e di reddito, tramite la dichiarazione Isee per il diritto allo studio universitario (rilasciata a partire dal 16 gennaio 2017) e, per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo, dei requisiti di merito.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×