15

Via D'Annunzio, preso uno dei rapinatori di sigarette
Recuperati sette colli del valore di circa 11mila euro 

Redazione

Cronaca – Ieri, nei pressi di una tabaccheria del centro, due uomini avevano rubato un grosso quantitativo di tabacchi da un furgone di trasporto, dopo aver aver aggredito e minacciato il proprietario. L'auto utilizzata per la fuga era stata ritrovata in uno slargo di via Carmelo Abate

Massimo Faro, classe 1973

Sette colli di sigarette del valore di circa 10.700 euro recuperati e uno dei due rapinatori arrestato. È il bilancio dell'operazione, che MeridioNews ha raccontato ieri, portata a termine dalla squadra mobile di Catania. A finire al carcere di piazza Lanza con l'accusa di rapina aggravata in concorso è Massimo Faro, 44 anni, la cui Nissan Micra era stata ritrovata dagli agenti, intorno alle 10 di ieri mattina, in uno slargo alla fine di via Carmelo Abate. Con il motore ancora caldo. Le forze dell'ordine sono convinte che l'uomo, insieme a un complice al momento non rintracciato, l'abbia utilizzata per fuggire dopo la rapina consumata dinnanzi a una tabaccheria di via Gabriele d'Annunzio, all'angolo con via Vincenzo Giuffrida. I due avrebbero svaligiato un blindato per il trasporto di sigarette, dopo aver aggredito e minacciato il tabaccaio, che era intento a scaricare la merce. 

Come spiega una nota della questura, gli agenti sono arrivati a Faro visionando fotogramma per fotogramma le immagini registrate dalle telecamere di video sorveglianza. Confermata la sua identità, sono poi riusciti a fermarlo nei pressi della zona dove era stata ritrovata l'auto. Una perquisizione in uno stabile nella disponibilità dell'uomo ha infine permesso di recuperare le sette scatole di sigarette, che come detto avrebbero fruttato quasi 11mila euro. La refurtiva è stata restituita al proprietario. Faro, invece, si trova ora in carcere a disposizione del'autorità giudiziaria.