Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Scontri ai traghetti, 14 Daspo per ultrà del Catania
Bombe carta a Messina contro i tifosi della Cavese

I sostenitori della squadra campana stavano andando a Gela per un incontro di Serie D, mentre quelli rossazzurri erano diretti a Vibo Valencia per un match di Lega Pro. I due gruppi s'incrociano agli imbarcaderi della Caronte & Tourist e scatta l'aggressione. Pare da parte dei catanesi. Ferita una 14enne. Guarda il video

Redazione

Da una parte un gruppo di tifosi del Calcio Catania diretti a Vibo Valencia per una partita di Lega Pro. In direzione opposta i tifosi della Cavese, diretti a Gela per un match del campionato di Serie D. L'incontro avviene agli imbarcaderi della Caronte & Tourist di Messina e il clima si surriscalda in fretta. Il 9 aprile 2017 con sciarpe, cappucci, spranghe, fumogeni e perfino bombe carta gli ultrà rossazzurri avrebbero attaccato il furgone dei sostenitori della formazione campana. Il risultato sono 14 divieti di accedere alle manifestazioni sportive (Daspo), tra i quali alcuni della durata di otto e cinque anni, con l'imposizione della comparizione in questura durante le partite del Catania. 

A darne notizia sono le questure di Catania e Messina che annunciano, oggi, di essere riuscite a identificare gli autori delle aggressioni. Ad aprile a rimanere ferita è stata anche una ragazza di 14 anni che si sarebbe trovata nei pressi della bomba carta nel momento in cui è esplosa: i medici del pronto soccorso l'hanno dichiarata guaribile in 15 giorni. Le forze dell'ordine hanno spiccato denunce per lesioni personali, possesso e utilizzo di artifici pirotecnici vietati, fumogeni e bastoni. Secondo quanto riportato in una nota diffusa alla stampa, gli accusati apparterrebbero ai gruppi A sostegno di una fede e Skizzati. «Non a caso - si legge nel comunicato - tra questi non mancano pregiudicati per reati commessi in occasione di manifestazioni sportive».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×