Chiudi ✖
15

Scherma, in pedana ad Acireale i campioni etnei
Ai Mondiali militari sarà sfilata di atleti medagliati

Giorgio Tosto

Sport – La prossima settimana i riflettori della scherma internazionale saranno puntati sul Pala Tupparello, dove dal 13 al 17 si terranno i Campionati del mondo militari. Tra i 207 partecipanti sono molti gli atleti di livello: ricca anche la pattuglia di schermidori siciliani: Daniele ed Enrico Garozzo, Giorgio Avola, Paolo Pizzo, Rossella Fiamingo

Sarà nutrita e di altissimo livello la pattuglia siciliana che parteciperà alla 45esima edizione dei Campionati del Mondo Militari di Schermain scena al Pala Tupparello di Acireale dal 13 al 17 settembre con l’aggiunta di un evento speciale previsto giorno 16 a Caltagirone. Tra le fila della squadra azzurra, che sfiderà le nazionali di altri 18 Paesi, spiccano i nomi di molti medagliati mondiali e olimpici: i fratelli acesi Daniele ed Enrico Garozzo, il modicano Giorgio Avola, il catanese Paolo Pizzo e la puntese Rossella Fiamingo.

Un evento che fa tornare la scherma internazionale in Sicilia, a distanza di sei anni dai Campionati del Mondo di Catania: come ha avuto modo di sottolineare il presidente federale Giorgio Scarso (siciliano di Modica, ndr), questa manifestazione ha il pregio di «riportare a casa» uno sport che nell'isola ha messo radici forti, sfornando atleti di caratura mondiale. Molti di essi saranno presenti ad Acireale, dato che la scherma azzurra fa perno sul forte sostegno logistico ed economico dato dai Gruppi Sportivi militari: schema, quest’ultimo, replicato in Italia da molti altri sport. 

«La Sicilia – ribadisce il presidente Scarso a margine della presentazione dei Campionati del Mondo Militari – ha sempre sfruttato l’opportunità di organizzare gli eventi internazionali portati dalla scherma. Il Mondiale militare è una ulteriore testimonianza della capacità messa in campo dal comitato organizzatore. È una grande opportunità, un investimento che va a beneficio dell’isola: anche quando sembra che tutto vada male – prosegue il presidente Scarso - iniziative come questa ci fanno apprezzare nel mondo».

Gareggiare in Sicilia, per questi atleti, sarà dunque anche una questione di cuore. Il fiorettista Daniele Garozzo, campione olimpico ed europeo in carica, ha ricordato come ad Acireale nel 2008 abbia vinto il Campionato del mondo categoria cadetti, suo primo grande successo internazionale. L’atleta acese, che scenderà in pedana il prossimo 15 settembre difendendo i colori dell’Italia e del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, si augura di poter ripetere la stessa magia di nove anni fa: «La Sicilia è sempre nel cuore – ha dichiarato Garozzo in una recente intervista a MeridioNews – vengo quando posso, per le feste e durante le pause dalla scherma. Ho deciso di essere presente ai Mondiali militari perché si disputeranno nella mia città e nel palazzetto di casa: tengo molto a poterci essere e parteciperò con la solita voglia di vincere».

Per lo spadista Paolo Pizzo, 37enne catanese due volte campione del Mondo e atleta dell'Aeronautica Militare, la Sicilia ricorda anche il suo primo titolo iridato, conquistato sei anni fa proprio nel capoluogo etneo: «Nell’isola gli eventi sportivi sono sempre molto sentiti – ha ribadito Pizzo a margine della conferenza stampa di presentazione - con palazzetti pieni e grande risposta di pubblico: non vedo l’ora di gareggiare. Ho visionato i miei avversari: io ed Enrico Garozzo siamo colpiti dalla qualità dei partecipanti. Nella spada, evidentemente, la presenza di militari è massiccia: sarà una manifestazione davvero tosta».