Chiudi ✖
15

Mafia e rifiuti, sequestro da oltre 12 milioni di euro
Aziende impegnate nella gestione della spazzatura

Redazione

Cronaca – Secondo gli investigatori, che hanno messo i sigilli alle società, si tratta del patrimonio di una persona vicina a un clan mafioso. Non una sola impresa, ma più di una: tutte operanti nel redditizio settore che ruota attorno alla munnizza. Un business su cui Cosa nostra ha costruito imperi

Dodici milioni di euro. A tanto ammontano i beni sequestrati a una persona che, secondo gli investigatori, è vicina al clan mafioso dei Cappello-Bonaccorsi. Gli agenti della polizia hanno messo i sigilli a diverse aziende operanti nel settore della gestione dei rifiuti. Maggiori aggiornamenti saranno diffusi nelle prossime ore.