Chiudi ✖
15

Foto di Paolo Regis

L'arrivo del Dalai Lama all'aeroporto di Catania
Renato Accorinti ed Enzo Bianco ad accoglierlo

Redazione

Costume e società – Sua Santità Tenzin Gyatso è atterrato nello scalo catanese. Il leader spirituale, al suo arrivo, ha trovato ad attenderlo il sindaco di Messina - che organizza gli incontri di domani e dopodomani -, quello di Catania e l'amministratore delegato di Sac. Dopo la visita in Sicilia orientale, andrà a Palermo. Guarda le foto

Sua Santità Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama, è atterrato all'aeroporto di Catania. La notizia è stata diffusa dall'ufficio stampa dello scalo etneo: domani e domenica, il leader spirituale sarà a Taormina e Messina, ospite di un appuntamento organizzato e fortemente voluto dal sindaco di Messina Renato Accorinti. Nelle immagine scattate dal fotografo Paolo Regis per l'agenzia giornalistica che segue il capo religioso si vede Accorinti, con la sua tradizionale maglietta Free Tibet, camminare accanto al Dalai Lama: insieme a lui il sindaco di Catania Enzo Bianco e l'amministratore delegato della Sac, la società che gestisce infrastruttura aeroportuale, Nico Torrisi.

Domani, al Teatro Antico di Taormina il premio Nobel per la Pace parlerà proprio di quest'ultimo tema. Mentre domenica, al teatro Vittorio Emanuele di Messina, l'argomento sarà l'educazione e il controllo della mente. I biglietti sono in vendita a dieci euro per i posti standard, che diventano trenta nel caso di poltrone più vicine al palco. «Sono simbolici - diceva Renato Accorinti alla presentazione dell'appuntamento - servono per pagare le spese del viaggio e dell'organizzazione». Il 18 settembre, invece, il monaco tibetano sarà a Palermo. Poi si sposterà in Toscana.