Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Stradale primosole, scontro tra auto e motocicletta
Centauro ferito grave, inascoltati appelli sicurezza

L'impatto è avvenuto in prossimità dello stabilimento St. Già teatro di numerosi incidente e sotto i riflettori per le richieste di maggiore illuminazione e passaggi pedonali sopraelevati. «Nessuno mantiene gli impegni», incalza la segretaria generale della Uil Enza Meli. «La magistratura accerti le responsabilità», conclude

Redazione

Foto di: UIl Catania

Foto di: UIl Catania

Un centauro gravemente ferito in uno scontro tra la sua motocicletta e una Fiat Panda. È il bollettino che arriva dalla stradale primosole 50, in prossimità dello stabilimento STMicroelectronics, in piena zona industriale di Catania. L'incidente, avvenuto questa mattina, è soltanto l'ultimo di una lunga serie di sinistri che ormai da anni interessano la zona. Sul posto sono intervenuti, per i rilievi del caso, gli agenti della polizia municipale, insieme a un mezzo di soccorso. 

A diffondere la notizia è il sindacato Uil. La sede etnea, infatti, aveva già denunciato le condizioni di scarsa sicurezza in quell'area. «Irsap e istituzioni politiche continuano a promettere interventi e non mantenere gli impegni», commenta la segretaria generale Enza Meli, insieme a Luca Vecchio, responsabile del dipartimento Industriale del sindacato. 

Tra gli interventi richiesti ci sono il potenziamento dell'illuminazione, l'istallazione di barriere contenitive e un passaggio pedonale sopraelevato. «Crediamo che esistano i presupposti – concludono attraverso una nota stampa Enza Meli e Luca Vecchio – perché la magistratura accerti le responsabilità di chi omette la realizzazione di opere, individuate persino in sede prefettizia o al Comune dov’erano stati per ultimo annunciati lavori entro ottobre». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×