Chiudi ✖
15

Etna, salvato un cercatore di funghi disperso
Un 46enne di Aci Catena ritrovato dopo ore

Redazione

Cronaca – L'uomo si è smarrito a Cavasecca, in territorio del Comune di Zafferana Etnea, a circa 920 metri sul livello del mare. Dopo che l'area di intervento è stata circoscritta con l'elicottero, i soccorritori - aiutati dall'unità cinofila - sono andati in perlustrazione tra i boschi. Lo hanno recuperato alle 22.15. Guarda foto e video

Cercava funghi sull'Etna, ma si è smarrito a Cavasecca, in territorio del Comune di Zafferana Etnea, a circa 920 metri sul livello del mare. I militari del soccorso alpino della guardia di finanza di Nicolosi, nella tarda serata di ieri, hanno recuperato e salvato un uomo di 46 anni residente ad Aci Catena, che si era perso sul vulcano. Assieme all'unità cinofila, ai vigili del fuoco, al corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico e agli agenti del corpo forestale regionale, i militari hanno iniziato le ricerche alle 18 di ieri.

Prima l'elicottero ha circoscritto la zona di intervento, poi la perlustrazione tra i boschi, in una giornata di pioggia e nebbia. Solo intorno alle 22.15 il 46enne è stato raggiunto, legato ai soccorritori con le corde e salvato. Un'ora dopo, l'uomo è arrivato in località Piano dell'acqua, dove aveva lasciato la sua automobile, ed è tornato a casa. 

«In questo periodo - scrivono i finanzieri in una nota stampa - i soccorritori sono chiamati a effettuare numerosi interventi nei confronti di persone che si addentrano imprudentemente nelle aree boschive del vulcano alla ricerca di funghi, senza le necessarie precauzioni di sicurezza». Come l'abbigliamento tecnico necessario per affrontare il terreno e il freddo, gli strumenti di segnalazione notturna e il gps. Oltre che, prima ancora, l'abitudine di informare i familiari sul luogo in cui ci si dirigerà.