Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Seggio Alighieri, donna beccata a fotografare il voto
Digos la ferma, ammette di averlo fatto come prova

La cittadina è stata denunciata dagli agenti presenti all'istituto scolastico di via Cagliari. Avrebbe riconosciuto di aver scattato per mostrare la scheda al beneficiario del suo voto. In casi simili, la legge siciliana prevede l'arresto da tre a sei mesi e multe molto pesanti

Claudia Campese

Il rumore dell'otturatore, che scatta quando si fotografa qualcosa, è stato udito all'interno di una cabina elettorale nella scuola secondaria Dante Alighieri di Catania. La donna che ha fotografato la propria scheda è stata trattenuta nel posto di guardia dalla Digos, dove è stata identificata e denunciata. Gli agenti le hanno sequestrato temporaneamente lo smartphone utilizzato all'interno della cabina. Secondo il racconto dei presenti, la donna - dopo qualche tentennamento - avrebbe ammesso di aver fotografato la scheda per mostrare lo scatto al beneficiario del voto. 

La legge elettorale siciliana vieta agli elettori di introdurre all'interno della cabina «cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini». Per i trasgressori è previsto l'arresto da tre a sei mesi e una multa che può variare da 300 a 1000 euro. Il metodo della foto in cabina viene utilizzato, il più delle volte, per controllare il voto clientelare

Il caso registrato all'istituto scolastico di via Cagliari fa il paio con quello avvenuto in mattinata ad Augusta, in provincia di Siracusa, dove un uomo è stato accompagnato in commissariato

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×