Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paternò, rapina con pistola in piazza Indipendenza
Dipendente si oppone, gli puntano l'arma alla testa

Il fatto è avvenuto tra le 14.15 e le 14.30 di oggi. Tre persone, con il volto coperto e un'arma da fuoco, sono entrate in una rivendita di bibite e hanno portato via il cassetto del registratore di cassa. All'interno del negozio era presente la titolare con i due figli minorenni e un lavoratore. Quest'ultimo più volte minacciato

Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

Erano circa le 14.15  quando tre persone con il volto coperto e una pistola hanno fatto irruzione in una rivendita di bibite, in piazza Indipendenza, a Paternò. I tre, probabilmente paternesi, sono fuggiti a piedi. All'interno del negozio c'erano la titolare, pare con i due figli minorenni, e un dipendente. Quest'ultimo avrebbe tentato di bloccare i malviventi e sarebbe stato minacciato con l'arma puntata alla testa: i rapinatori, prima di scappare, sono riusciti a portare via il cassetto del registratore di cassa con i soldi della giornata. Il dipendente ha poi inseguito i tre rapinatori lungo la scalinata che porta in via Leopardi, nei pressi della biblioteca comunale di piazza della Concordia.

Ancora una volta, i malviventi hanno minacciato il lavoratore costringendolo a smettere di seguirli e poi si sono dileguati proprio in piazza della Concordia. Non è chiaro se avessero un complice che li attendeva a bordo di un veicolo, o se c'erano degli scooter parcheggiati da rimettere in moto all'occorrenza. Secondo i carabinieri, che indagano sulla vicenda, la conoscenza del territorio da parte dei rapinatori farebbe immaginare che possano essere originari nella città di Paternò. Si tratta della seconda rapina subita dalla rivendita di bevande da quando ha aperto: il bottino è ancora da quantificare.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×