Chiudi ✖
15

Picciolo golf, i vigili del fuoco spengono incendio
In fiamme il tetto di uno dei tre edifici del resort

Salvatore Caruso

Cronaca – Ad avvertire i mezzi di soccorso sono stati i dipendenti della nota struttura turistica di Castiglione di Sicilia. Sul posto i pompieri di Randazzo, Linguaglossa e Catania. Diverse ore di lavoro per avere ragione sulle fiamme. La causa del rogo potrebbe essere collegata a una canna fumaria. Guarda le foto

Incendio sabato sera all'interno del Picciolo Etna Golf Resort, la nota struttura turistica ubicata lungo la strada statale 120, nel territorio di Castiglione di Sicilia. Le fiamme hanno interessato il tetto di uno dei tre edifici e non sono ancora chiare le cause che hanno provocato la distruzione della copertura in legno dell’edificio. Alla base potrebbe esserci il cattivo funzionamento di una canna fumaria. Rimane l’ipotesi più accreditata anche se al riguardo si attende una specifica e dettagliata relazione tecnica da parte dei vigili del fuoco del comando provinciale, intervenuti sul luogo dell’incendio.

 

Il fuoco si sarebbe sviluppato intorno alle 20.30 e a lanciare l’allarme è stato il personale dipendente della struttura che hanno prontamente allertato i mezzi di soccorso; sul posto si sono portati i vigili del fuoco del distaccamento di Randazzo e i pompieri volontari di Linguaglossa. Dalla centrale operativa di via Cesare Beccaria sono stati dirottate altre squadre, compresa l’autoscala, proveniente dalla sede del capoluogo etneo. 

I pompieri hanno lavorato fino alle 2 di questa notte per avere ragione delle fiamme e mettere in sicurezza l’intera zona. In quel momento all’interno si trovavano diversi clienti e numerosi dipendenti, ma nessuno è rimasto ferito. Subito dopo le operazioni di spegnimento i vigili del fuoco hanno effettuato un accurato sopralluogo all’interno dell’edificio per accertare le cause del rogo. Sul luogo dell’incendio si sono diretti anche i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Randazzo con loro anche i colleghi della stazione di Passopisciaro.