Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Biancavilla, rinvii per apertura nuovo ospedale
Sindaco scrive all'Asp. «Non c'è data precisa»

Il primo cittadino biancavillese, Pippo Glorioso, a nome di tutta l'amministrazione comunale chiede spiegazioni in merito al procrastinarsi dell'operatività del padiglione del nosocomio Maria Santissima Addolorata. A MeriodioNews il direttore del distretto sanitario etneo, Giuseppe Spampinato, dice che «sono in corso i collaudi»

Salvatore Caruso

Foto di: Google maps

Foto di: Google maps

«Preso atto della consegna del nuovo padiglione da parte della ditta esecutrice dei lavori, l’amministrazione comunale ritiene non più procrastinabile l’apertura al pubblico dell’ospedale per accogliere i reparti previsti e i pazienti al fine di rendere un significativo potenziamento dell’offerta sanitaria pubblica». È questo il fulcro della lettera scritta dal sindaco di Biancavilla, Pippo Glorioso, e indirizzata ai vertici dell'Asp catanese in merito ai continui rinvii che non hanno ancora reso possibile l'operatività dell'ospedale Maria Santissima Addolorata

Una struttura costata oltre 20 milioni di euro rimasta vittima di continui ritardi il cui destino sembra rimanere ancora incerto. «Allo stato attuale sono in corso i collaudi amministrativi, giuridici e tecnici - dichiara a MeridioNews il direttore del distretto sanitario Catania 2, Giuseppe Spampinato - Solo una volta terminati, la struttura potrà essere operativa». Sulle tempistiche le scadenze sono ancora piuttosto vaghe. «Questi accertamenti sono in fase avanzata - dice Spampinato - ma non so indicare una data precisa e nemmeno un periodo orientativo in cui i locali potranno essere consegnati per la loro destinazione».

Nel nuovo padiglione saranno ricollocati tutti i reparti già presenti nel vecchio ospedale e «inoltre, con il piano sanitario regionale, il Maria Santissima Addolorata è stato potenziato con la presenza anche della rianimazione», precisa il direttore. Per quanto riguarda la parte vecchia del nosocomio biancavillese, «una volta svuotata dei reparti, sarà riqualificata e ristrutturata». Al suo interno è prevista la collocazione di un reparto di lungodegenza e di uno di psichiatria, degli ambulatori, della farmacia, del laboratorio per le analisi e della camera mortuaria. Per collegare i due padiglioni, è stato realizzato un tunnel aereo di circa 97 metri di lunghezza per 30 di altezza. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×