Foto di: calciocatania.it

Catania-Matera 1-1: chi sale e chi scende
Pisseri, frittata decisiva. Curiale goleador

Giorgio Tosto

Sport – Il portiere si rende protagonista di un errore che rischia di costare caro ai rossazzurri: ci pensa Curiale a togliere le castagne dal fuoco agli uomini di Lucarelli, apparsi oggi più appannati del solito. Bene anche Fornito e Aya, in difficoltà i terzini Marchese ed Esposito

Il Catania ottiene un interlocutorio pareggio interno contro un Matera apparso in grande spolvero al Massimino: ospiti in vantaggio a inizio ripresa con Sartore, su cui Pisseri è incerto non riuscendo a intercettare un tiro sul proprio palo, non apparso irresistibile. Curiale firma il pareggio che vale il suo settimo gol stagionale: sempre più decisivo l'ex attaccante di Trapani e Frosinone che, quest'anno, sta viaggiando su cifre eccellenti. In difficoltà la batteria di terzini rossazzurra, con Marchese ed Esposito poco lucidi sia in fase di copertura che di spinta. Bene Bogdan, bravo a contrastare i piccoli e velocissimi attaccanti schierati da Auteri.

Top 

Curiale: il bomber a sorpresa di questo Catania 2017-2018 continua a essere decisivo. Contro il Matera, il numero undici rossazzurro sigla una rete fondamentale e lo fa da grande attaccante, girandosi e concludendo verso la porta con un angolatissimo destro rasoterra. Sempre più imprescindibile per i meccanismi offensivi di Lucarelli.

Top 

Fornito: il giovane centrocampista viene chiamato in causa da Lucarelli dopo l'infortunio di Russotto, andando a occupare la casella di centro-sinistra nel reparto mediano rossazzurro. Prova diligente la sua, impreziosita da buone incursioni offensive e da una costante presenza in ripiegamento: risorsa importante per Lucarelli.

Top

Bogdan: non era facile giocare contro Strambelli e Giovinco, soprattutto per un gigante come lui. Il croato classe 1996 è stato bravo a contenere le folate degli attaccanti lucani, spendendo un giallo nel primo tempo e poi imponendosi con la sua consueta sicurezza. Esce nel finale per Tedeschi.

Flop

Pisseri: il portierone rossazzurro, con le sue parate, ha regalato tanti punti al Catania. Stavolta, però, è stato decisivo in negativo, lasciandosi sfuggire il tiro di Sartore, ampiamente alla sua portata. Un errore che ha rischiato di pesare tanto: anche i migliori, a volte, hanno giornate no.

Flop

Esposito: mandato a sorpresa in campo da Lucarelli al posto di Semenzato, il giovane terzino non convince appieno. Pasticcione in fase di impostazione, Esposito entra anche in difficoltà in fase difensiva, dove Casoli e Sartore lo puntano spesso e volentieri. Da rivedere.

Flop 

Marchese: il terzino nisseno non riesce a ripetere le buone prestazioni sciorinate nel corso degli ultimi due mesi. Impreciso in fase offensiva, dove non riesce a mettere buoni cross in area, stasera è stato in difficoltà anche in difesa, in una zona del campo in cui Strambelli e Giovinco imperversano. Arriveranno giornate migliori per lui.