Chiudi ✖
15

Il calendario 2018 del sindaco Enzo Bianco
Le foto del mandato in cerca di riconferme

Redazione

Politica – Le partite a carte in favore di telecamere, le inaugurazioni delle panchine spostate da un luogo all'altro della città, i caschetti di un primo cittadino che passa da un cantiere all'altro, promettendo di cambiare il volto del capoluogo etneo. Se i catanesi torneranno a votare per lui anche alle prossime amministrative. Scarica il calendario

Nel 2018 - certamente per i primi mesi - l'argomento che occuperà il dibattito pubblico sarà soprattutto uno: Enzo Bianco. Il sindaco di Catania al rush finale di questo mandato, in cerca di capire se sarà il candidato di un centrosinistra compatto; se qualcuno sceglierà altre strade; se il Partito democratico gli preferirà un altro, o un'altra, aspirante primo cittadino; se la volata regionale di Nello Musumeci non sia il preludio a elezioni che riconsegneranno al centrodestra la città dell'elefante. Tutte questioni di cui nei corridoi si discute da mesi e che diventeranno più pressanti in questo 2018 appena cominciato, che vedrà i cittadini catanesi tornare alle urne anche per le elezioni amministrative.

(Clicca sull'immagine o su questo link per scaricare il calendario integrale)

Così, per quest'anno, abbiamo deciso di dedicare al primo cittadino il calendario dell'anno che sarà. Qualunque esso sia. Una sintesi, in immagini, di tutto quello che questo mandato ha rappresentato per il sindaco Bianco: dagli incontri importanti (col Dalai Lama e le first lady dei grandi del mondo) alle partite a carte, a favore di telecamera, con gli anziani in piazzetta. Passando per le panchine spostate da un luogo all'altro della città, per permettere l'inaugurazione di comode piazze, e le fotografie di fronte ai solarium inaugurati sempre più in ritardo. Ma è anche il sindaco dei cantieri: quello della fontana artistica del tondo Gioeni e quelli delle nuove fermate della metropolitana, inaugurate una dietro l'altra dopo attese decennali.