Chiudi ✖
15

Villaggio Dusmet, trovate 400 stecchette di erba
La marijuana nascosta tra le pietre di un muretto

Redazione

Cronaca – Un controllo del commissariato Borgo Ognina a casa del pregiudicato Nicola Sparti, classe 1979, ha permesso il rinvenimento di circa un chilo di sostanza stupefacente. Gli agenti si sono insospettiti quando, avvicinandosi dall'appartamento, hanno visto che veniva gettato via un bilancino di precisione. Guarda il video

In totale, la polizia di Stato ha sequestrato quattrocento stecchette di marijuana. Circa un chilo di erba, nascosta tutta nei pressi di un'abitazione del Villaggio Dusmet. È l'esito dell'ultimo controllo delle forze dell'ordine nel quartiere al di là della circonvallazione. Ieri, gli agenti del commissariato Borgo Ognina sono andati per un controllo a casa di Nicola Sparti, pregiudicato classe 1979, e mentre si avvicinavano si sono accorti di un bilancino di precisione che era stato lanciato nel vialetto accanto alla casa. Nell'appartamento, insieme a Sparti si trovava una ragazza minorenne. Durante la perquisizione nell'immobile sono state ritrovate parecchie bustine di plastica, che notoriamente vengono usate per impacchettare la droga, una bilancia di precisione e quasi 400 euro in contanti.

Usciti nel cortile, gli agenti hanno notato - nelle insenature di un muro - che dietro a un grosso masso di pietra lavica c'era un pezzo di plastica. Spostandolo hanno trovato una busta con 39 involucri di carta stagnola contenente marijuana e una seconda busta con altra erba, ancora da confezionare, per un totale di circa un centinaio di stecche. A questo punto è intervenuta anche la squadra cinofila, con il cane Jagus. In un deposito, dentro a un mobiletto, è stata trovata una busta di carta con sei sacchetti da congelatore dentro ai quali c'erano circa 230 stecchette. Sparti è stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La minorenne, invece, è stata affidata a un genitore.