Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Dimentica chiavi sullo scooter, le ritrova al bar
«Una donna le ha salvate, lo avrebbero rubato»

Giambattista lavora in piazza Europa. Ieri ha dimenticato il suo motorino con le chiavi attaccate al quadro ed è andato a lavorare. Ore dopo, il ciclomotore era ancora lì. Una ignota cittadina aveva notato le chiavi appese e le aveva lasciate in un esercizio commerciale vicino. «Aiutatemi a trovarla, voglio dirle grazie», spiega

Flavia Musumeci

È capitato a tutti. Un giorno si cercano le chiavi dell’auto, in borsa o in tasca, un po’ più a lungo, col terrore di averle smarrite da qualche parte. E se quel giorno si è stati davvero sbadati, capita che il timore venga confermato. Accade più raramente, però, che ci sia qualcuno che ripari all’errore, com’è successo ieri sera a Catania. «Ho dimenticato le chiavi del mio scooter inserite nel vano – racconta a MeridioNews Giambattista -. Dopo quasi quattro ore, uscito da lavoro, mi sono reso conto che non le avevo con me e mi sono guardato intorno, ma niente. Il mio scooter, invece, era ancora lì, dove lo avevo parcheggiato quella mattina». È successo in piazza Europa, pieno centro della città etnea. Una signora avrebbe notato le chiavi inserite nel quadro dello scooter e le avrebbe consegnate ai dipendenti del bar vicino, il bar Epoca.

«Quel modello di scooter va a ruba – racconta ancora incredulo Giambattista -, sarebbe sparito in 30 secondi in quella zona di Catania. Lo avrei ritrovato nei giorni seguenti smontato in diversi pezzi su Subito.it e non mi sarebbe rimasta altra alternativa che provare a ricomporlo». Così il giovane ha cominciato a cercare nella zona della piazza, nei vari negozi, fino a passare dal bar. Il cassiere, in un primo momento, gli avrebbe riferito di non saperne nulla. «Ho pensato che i cassieri lavorano a turni alterni in molti bar e che forse c’era ancora una possibilità – racconta Giambattista -. Mi sono rivolto al direttore dell’esercizio, che ricordava vagamente di aver ricevuto delle chiavi quella mattina».

Così il fortunato ha ritrovato chiavi e scooter. Ma, adesso, vorrebbe trovare l’autrice del bel gesto. «Ho fatto molte domande a chi aveva lavorato lì quel giorno, ma non sono riuscito a identificare questa persona – continua -. So solo che dovrebbe trattarsi di una donna, ma nessuno sembrava conoscerla». Giambattista ha deciso di raccontare l’episodio per tentare di rintracciare la signora e ringraziarla personalmente, ma non solo. «Dobbiamo far emergere queste belle storie – spiega -. Catania è una città in cui c’è tanta gente dal cuore grande, ma i bei gesti vengono tenuti nascosti perché è più facile lamentarsi ed evidenziare quello che qui non funziona». La protagonista involontaria di questa storia è quindi invitata a farsi avanti. «Di certo, se avessi la possibilità di conoscerla – conclude Giambattista - la signora avrebbe un pranzo pagato in quello stesso bar».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×