Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Briganti Librino, verso apertura nuova club house
Sistemazione temporanea dopo gara di solidarietà

Passato l'incendio di gennaio la squadra ha una nuova base operativa all'interno di una palestra nella struttura del quartiere periferico. In questi mesi non è mancata la vicinanza proveniente dal mondo del rugby e non solo. Il taglio del nastro è previsto per domenica, con artisti ed esibizioni a fare da contorno. Guarda le foto

Giordano Pennisi

Foto di: Giordano Pennisi

Foto di: Giordano Pennisi

Al campo San Teodoro di Librinodopo l’incendio doloso della club house dei Briganti e della Librineria, è iniziata un’imponente gara di solidarietà che ha coinvolto il mondo dello sport, tante associazioni impegnate nel sociale, cantanti, teatri, artisti e numerose altre realtà. Adesso, c'è l'atteso annuncio: i Briganti avranno una nuova casa, che verrà inaugurata domenica 11 marzo. Per l'occasione ci sarà anche un momento di festa, allargato a tutti i volontari e ai sostenitori. 

Volevano metterci in ginocchio ma non ci sono riusciti

Gli scout, per esempio, nelle scorse settimane hanno dato una mano a pulire la palestra rossa, un gruppo che pratica parkour si è occupato della riparazione delle finestre. Ci sono poi le donne in 4x4 che, insieme ad altri attivisti, hanno tirato su la nuova Librineria, uno spazio pensato per diffondere la cultura nel mondo degli adulti e dei più piccoli. Non solo con libri e fumetti ma anche con numerose attività collaterali, come il doposcuola destinato ai bambini che abitano nel quartiere nella periferia Sud della città. C'è poi la nuova cucina con le pareti dipinte e le aperture messe in sicurezza. «Hanno lavorato centinaia di persone», racconta a MeridioNews Umberto Bonaccorsi, allenatore della squadra under 18. «La vicinanza delle persone è stata una iniezione di forza che ci ha emozionato. Chi ha bruciato la sede voleva metterci in ginocchio ma non ci sono riusciti. Ci sono ancora tante cose da fare ma abbiamo voglia ed energia e verrà fuori un piccolo capolavoro».

Dopo il rogo di gennaio, a stringersi attorno ai Briganti è stato in particolare il mondo del rugby. Lungo tutto lo Stivale squadre più o meno blasonate si sono adoperate con serate di beneficenza, come il Biella rugby. Altri, il Piazzola rugby, hanno deciso di destinare al team di Librino 50 centesimi per ogni birra venduta. E le manifestazioni di solidarietà sono state molte anche fuori dai confini nazionali. Intanto, l'attività dentro il rettangolo di gioco a Librino non si è mai fermata. Oltre alla prima squadra, impegnata nel campionato Sicilia di serie C2, ci sono i più piccoli. Per loro la società, guidata tra gli altri da Piero Mancuso e Stefano Curcuruto, spesso organizza dei triangolari a campo ridotto. Capita quindi che si trovino di fronte i bambini e le bambine di Briganti, San Gregorio Rugby e Cus Catania.

Nati come una squadra nomade, senza un campo di gioco e con i ragazzi costretti a spostarsi in continuazione per allenarsi. Poi, nel 2012, i Briganti occupano il San Teodoro, nato nel 1997 in occasione delle Universiadi e mai ultimato. Il presente racconta di questa nuova sistemazione, in realtà, soltanto temporanea. L'obiettivo, sottolineato anche dal sindaco Enzo Bianco dopo il rogo, è quello di ricostruire una club house del tutto nuova. Operazione che, però, almeno per il momento sembra essersi fermata agli annunci.  

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×