Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Learn by Movies, pubblicato il programma completo
Ritorna l'appuntamento con i film in lingua originale

Ripartirà il 9 aprile la rassegna cinematografica che ogni anno attira tantissimi giovani catanesi. «È vissuto come un evento in città e oggi è una cosa molto rara vedere tanti ragazzi riempire una sala», spiega a MeridioNews il professore Luciano Granozzi, coordinatore del progetto. Le date

Giorgia Lodato

«Per Learn by movies quello che davvero importa non sono i film, ma il pubblico». Lo dichiara da subito, a pochi minuti dalla pubblicazione ufficiale degli appuntamenti di quest’anno con il cinema in lingua originale, il professore Luciano Granozzi, padre dell’iniziativa. «L'anno scorso, per esempio – chiarisce - abbiamo avuto come ospite il regista Fabio Mollo per la presentazione del suo film Il padre d'Italia, che dopo la serata ha ammesso che un pubblico così, pur avendo girato festival ed eventi in tutta Italia, non lo aveva mai visto». Così come? «Così giovane – precisa il docente dell’università di Catania – perché, a parte qualche testa grigia, sono principalmente studenti e giovani catanesi a invadere la sala cinematografica». Gli stessi che al cinema, ormai, non entrano quasi più.

«Non abbiamo ancora capito a cosa sia dovuto il successo della nostra rassegna e perché funzioni, visto che il cineforum è ormai roba di antiquariato, d'archeologia, mentre il nostro progetto, dopo quindici anni, ancora suscita tutto questo interesse». Il primo appuntamento della rassegna è per il 9 aprile con una doppia proiezione. Quella di Call me by your name e The greatest showman. «È vissuto come un evento - suggerisce il professore riferendosi ancora all’intervento del regista Mollo - si va al cinema come se si andasse alla prima di un concerto o di uno spettacolo teatrale. Ed è una cosa rara».

Non c'entra neanche il fatto che i film vengono proiettati in lingua originale, che se all'inizio poteva rappresentare quel quid in più, ai tempi di Netflix e dello streaming a casa rischia di perdere valore. «Il gusto di andare al cinema esiste e resiste un po' per tradizione e un po' perché il pubblico si va rinnovando continuamente», ricorda Granozzi, che racconta anche i retroscena della scelta dei film da proporre.

«Vengono scelti con la stessa cura con cui si selezionano i vincitori dell'Oscar – scherza - attraverso discussioni accanite e pareri contrastanti, in un retroscena che diventa bello perché scatena dibattiti cinematografici tra addetti ai lavori, appassionati, professori e studenti». E che coinvolge anche il pubblico attraverso i social gestiti da Roberto Zito. «Avremmo voluto inserire due o tre titoli che non siamo riusciti ad avere per problemi con la distribuzione – continua il coordinatore dell’iniziativa - tutti gli altri, comunque, vengono scelti tenendo in considerazione anche i gusti e le richieste del pubblico». E proprio per questo ci tiene a non sottovalutare gli spettacoli delle 18.00, destinati a un pubblico più di nicchia in cerca di qualità e innovazione in titoli meno noti.

In programma sei date al cinema Odeon più una, da tradizione, all’arena Argentina, dove si terrà la serata di chiusura dedicata a Ennio Morricone, con l’intervento dell’orchestra di ottoni dell'Istituto musicale Vincenzo Bellini che suonerà dal vivo le musiche del grande maestro.

Programma:

9 aprile ore 18 Call me by your name; ore 21 The greatest showman

16 aprile ore 18 El ciudadano ilustre; ore 21 L'insulte

23 aprile ore 18 The florida project; ore 21 Three billboards outside Ebbing, Missouri

7 maggio ore 18 Coco; ore 21 Una mujer fantastica 

14 maggio ore 18 Loveless; ore 21 The Post

21 maggio ore 18 Victoria; ore 21 Detroit 

1 giugno (Arena Argentina) ore 21 omaggio a Ennio Morricone

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×