Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Continuano gli incendi di automobili a Paternò
Un rogo è stato appiccato rompendo finestrino

Danneggiata una Renault parcheggiata sotto l'abitazione di un operaio. Nessun dubbio sulla matrice dolosa del fatto. Ad allertare i vigili del fuoco sono stati i residenti. Altro evento in via Falconieri, nei pressi del carcere borbonico. La strada è stata bloccata per favorire il lavoro dei mezzi di soccorso

Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

Altre automobili in fiamme a Paternò. Ormai si tratta di un'emorragia inarrestabile e senza, almeno per il momento, nessuna soluzione. Il primo evento si è verificato la notte scorsa poco prima delle 2, in via Angelo Musco, non distante dal centro diurno per anziani casa Coniglio. A prendere fuoco una Renault 11 vecchio modello parcheggiata dinanzi all’abitazione del proprietario. La macchina da tempo era ferma e le fiamme hanno danneggiato l’abitacolo che è andato quasi del tutto distrutto. 

Nessun dubbio che si tratti di un incendio di matrice dolosa, in quanto un finestrino lato passeggero sarebbe stato rotto dal piromane. Allertati dai residenti gli uomini del 115 del locale distaccamento, che hanno lavorato a lungo per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza la zona. Fortunatente le altre auto non sono rimaste coinvolte nell’incendio. 

Oggi, poco prima delle 13, altro rogo in via Falconieri nei pressi del carcere borbonico. Distrutta la parte anteriore di una Fiat Uno. Non è chiaro se l’incendio si sia sviluppato mentre l’autovettura era in sosta oppure mentre stava percorrendo la piccola arteria. Sul posto i pompieri che hanno spento le fiamme in meno di trequarti d’ora , mentre la polizia municipale ha bloccato la strada per facilitare l’intervento dei mezzi di soccorso.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×