Chiudi ✖
15

Acicastello comunica on line
Cittadini e Comune a confronto

Desirée Miranda

Cronaca – Associazioni, residenti e pure il sindaco: tutti ormai si scambiano le informazioni sul web. Come migliorare il confronto? Se ne discuterà stasera dal vivo e su Internet a villa Fortuna, in un incontro-dibattito organizzato dal Centro studi Acitrezza

«Cuttigghiu 2.0 è un’occasione per un confronto propositivo tra le varie realtà del comune di Acicastello attive sul web. Per discutere di come è possibile migliorare la comunicazione on line in modo più efficace e amichevole». Così Antonio Castorina, presidente dell’associazione organizzatrice Centro studi Acitrezza, presenta l’iniziativa che si terrà questa sera, alle 18.30, nel salone principale di Villa Fortuna sul lungomare dei Ciclopi.

La comunicazione tra le amministrazioni comunali e i propri cittadini è sempre stata fondamentale. E oggi sono sempre di più gli amministratori che decidono di usare i social network, oltre ai siti istituzionali, per comunicare in modo più immediato il proprio operato ai concittadini o per chiederne l’opinione. Tra questi c'è anche il sindaco del Comune di Acicastello Filippo Drago, attivo su Facebook, che interverrà stasera all’incontro insieme al consigliere comunale Antonio Guarnera e a diversi esponenti delle realtà cittadine sul web. Saranno presenti per il Centro studi Acitrezza Mario e Giovanni Grasso, Francesco Valastro del progetto multimediale Acitrezza Cast, Matteo Sciuto e Alberto Cambera dell’associazione castellese Creattiva, Maurizio Zappalà di Acitrezza Le Piccole Cose e il direttore artistico della web radio Acicastelloonline, Salvo Gangi.

«Sarà un incontro che ci permetterà di discutere del nostro territorio - afferma Castorina - Lo amiamo e parlarne tutti insieme servirà ad arricchirci per migliorarlo e migliorare la fruizione degli strumenti on line» conclude.

Un incontro per tutti, quindi, sia per gli utenti che per gli amministratori. Ma un incontro rigorosamente aperto: a chi volesse intervenire per dire la propria opinione non resta che partecipare. Dal vivo oppure ascoltando l’evento sul canale radio di Acicastelloonline, o ancora tramite le pagine web del Centro studi Acitrezza.