Instagram Catania si mette in mostra
La città in cento scatti con l'iPhone

Perla Maria Gubernale

Cultura e spettacoli, Costume e società – Le immagini più belle dei maniaci catanesi dell'applicazione fotografica più famosa ed utilizzata del mondo escono dalla community online e si fanno ammirare dal vivo da Scenario Pubblico da domani al primo febbraio. «Un modo per raccontare la quotidianità di un luogo attraverso le sue bellezze e i suoi particolari» spiega Rocco Rossitto, fondatore del gruppo etneo

Raccontare Catania con le sue bellezze, i suoi volti, le sue storie e i suoi gesti quotidiani. Attraverso tanti occhi, quelli di chi la città la vive ogni giorno o la scopre per la prima volta. Tutto da dietro la fotocamera di un iPhone. E' quello che si propone #igerscatania in mostra, la prima esposizione fotografica degli instagramers catanesi.

Chi sono? I dipendenti cronici di Instagram, un'applicazione per melafonino con cui è possibile scattare fotografie suggestive e particolari grazie a una serie di filtri da applicare all'immagine. Il tutto in un contesto social: sì, perché Instagram è anche una community online mondiale in cui è possibile condividere la foto in tempo reale sulla stessa piattaforma, ma anche sui social network più famosi come Facebook o Twitter.

Ma il gruppo catanese esce dalla rete e si mette in mostra dal 25 gennaio (inaugurazione alle 19) all’1 febbraio da Scenario Pubblico, in via Teatro Massimo 16. Cento scatti che contengono «il racconto quotidiano di una community e dei suoi luoghi - spiega Rocco Rossitto, fondatore del capitolo catanese e organizzatore dell'esposizione -. Instagram è un flusso continuo di immagini ma, all'interno della mostra, si è cercato di privilegiare la città e i suoi monumenti, la provincia, i dintorni e la vita degli instagramers. Anche solo attraverso dettagli, primi piani, oggetti e particolari».

Piazza Duomo, il Monastero dei Benedettini e gli scogli del Lungomare si affiancano, ad esempio, all'eruzione dell'Etna, ad un venditore di carciofi arrostiti la domenica mattina o ad un'ape parcheggiata sul marciapiede. «Instagram è anche questo - prosegue Rocco - Motivo per cui la community mondiale decide di affiancare il tag #igers (sistema con cui vengono identificate le foto all'interno della piattaforma, ndr) con il nome della città. Perché è importante identificare il luogo dove quella foto viene fatta». Oltre ai numerosissimi utenti indigeni, infatti, l'applicazione spopola anche tra i turisti.

Nata a gennaio del 2011 in Spagna da un'idea di Phil Gonzalez, in un anno la community degli instragramers è arrivata a contare più di 240 gruppi sparsi per il mondo che pubblicano migliaia di foto al giorno, organizzano incontri, mostre, workshop e numerose attività su internet. Il 29 luglio scorso, Rocco Rossito decide di dare vita al gruppo catanese, che in questi mesi ha pubblicato sulla piattaforma oltre 5 mila foto taggate #igerscatania. «La fotografia mi piace molto ed Instagram mi aveva molto preso - racconta il fondatore - Avevo cominciato ad utilizzare l'applicazione da un paio di mesi e mi sono accorto che c'erano altri gruppi italiani molto attivi, come Milano e Torino. Catania non c'era e così ho deciso di creare un capitolo anche da noi». Che, pian piano, ha preso piede in città. «La community, anche se giovane, va molto bene e si sta ingrandendo- I numeri rispetto alle città del nord sono inferiori, ma per il bacino di utenza del Sud andiamo abbastanza forte», continua.

«In prospettiva della mostra - spiega l'organizzatore - abbiamo realizzato un contest e una serie di scatti a tema. Il giorno dell'inaugurazione, inoltre, si assisterà alla proiezione di gran parte delle foto che in  questi mesi hanno animato il gruppo etneo» anticipa. Per essere parte della community basta taggare le foto scattate a Catania e provincia con #igerscatania. Instagram etneo è anche su twitter, al profilo @igerscatania, e su facebook. Chi non ha l'iPhone può vedere le foto pubblicate attraverso il sito www.igerscatania.it. E per chi fosse ancora più curioso, può godersi gli scatti sul blog all'indirizzo www.igerscatania.it/blog.

 [Foto di @supersten]