Unict, Recca scarica Iachello
«Pippo Vecchio è il mio candidato»

Carmen Valisano

Cronaca, Formazione e lavoro – Il Magnifico uscente Antonino Recca rompe gli indugi e dichiara di avere un favorito alla corsa per l'elezione del suo successore: Giuseppe Vecchio, ex preside di Scienze politiche. In un primo momento era parso che il candidato del rettore fosse Enrico Iachello, da tempo sostenitore della gestione dell'adesso candidato dell'Udc al Senato. Servirà questo sostegno illustre a risolvere la competizione al primo turno? A meno di un mese dal voto la partita sembra giocarsi sempre più sul filo del rasoio

A meno di un mese dalla elezione del nuovo rettore che guiderà l'Ateneo di Catania per i prossimi sei anni, il magnifico uscente, Antonino Recca, esce allo scoperto e si dichiara a favore di uno dei quattro candidati, Pippo Vecchio. Sgombrato quindi il campo da qualsiasi altra ipotesi che lo vedeva come sostenitore dell'ex preside di Lettere, Enrico Iachello. Come già si vociferava nei corridoi dei dipartimenti catanesi, nonostante il continuo appoggio che Iachello - soprattutto negli ultimi anni - ha garantito alla gestione Recca, non ha potuto beneficiare dell'endorsement più importante pochi giorni dopo l'ufficializzazione delle candidature.

L'appoggio pubblico del candidato al Senato dell'Udc all'ex preside di Scienze politiche arriva dopo le polemiche scatenate dalla sua richiesta di trasformare la raccolta di firme (minimo 50 da ottenere entro lunedì 28) in una sorta di primarie per l'elezione del rettore. Un'opzione respinta con decisione da uno dei quattro candidati, Giacomo Pignataro che ha rivolto un appello al decano dell'Università Mario Marino.

Esaurito il periodo preliminare di analisi della campagna elettorale universitaria auto-imposto, Antonino Recca ha deciso di manifestare - in qualità di professore e non come rettore - la propria preferenza per la candidatura di Giuseppe Vecchio. L'ex preside di Scienze politiche gode già di suo dell'importante seguito della vecchia opposizione allo stesso Recca, in quanto per un lungo periodo ha guidato i sostenitori dell'ex rettore Ferdinando Latteri.

Servirà questo importante sostegno per risolvere già al primo turno le votazioni del 21 febbraio a favore di Vecchio? Dipenderà soprattutto dalla reazione dei docenti in corsa (oltre a Vecchio, Enrico Iachello e Giacomo Pignataro è in lizza il docente di Medicina Vittorio Calabrese). E - nel segreto delle urne - da ciascun elettore.

[Foto di Giofilo]