Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ecce Homo, il ritorno di Gesù nelle vesti di un migrante
Dall'amore alla morte in uno spettacolo che fa riflettere

In scena domani e dopodomani al teatro del Canovaccio, la piece teatrale diretta da Antonio Ciravolo e prodotta da Nudalava, racconta di un 37enne, stanco di essere "il figlio di" e desideroso di diventare davvero uomo

Alessia Sapienza

Umano, curioso, vero. Sono questi i tratti distintivi del moderno Gesù Cristo protagonista di Ecce Homo, spettacolo scritto e diretto da Antonio Ciravolo e prodotto da Nudalava, neonata associazione catanese tutta al femminile, con Giovanni Arezzo a prestare voce e corpo al nostro Salvatore.

Protagonista della piece è Gesù, nuovamente inviato dal suo famoso Padre sulla Terra per vedere che combinano gli umani. Solo che stavolta non nasce nella grotta di Betlemme e non viene cullato dalle amorevoli braccia di Maria e Giuseppe: ha 37 anni, è un migrante e, una volta sbarcato, si trova in un mondo decisamente diverso rispetto a quello che ricordava.

Il nostro Cristo ci ricorda di amare, di non chiedere troppo e sempre, di utilizzare gli occhi non solo per guardare noi stessi, ma anche gli altri. Rammenta a tutti di accettare chiunque, specie, chi è diverso da noi, e di non giudicare. Chiede e spera in una Chiesa diversa, priva di fronzoli e di gerarchie e piena di amore e accoglienza. È un Cristo che si è davvero fatto uomo, spinto dal fortissimo desiderio di esserlo davvero e di smettere di essere "il figlio di…" e di diventare padre.

Ecce homo. Già il titolo induce a pensare tutto questo. Ecco l'uomo, l'uomo vero che è tornato e si è mischiato a noi ed è diventato come noi. Con estrema leggerezza l'autore riesce a far parlare Gesù di temi importanti che, molto spesso, dimentichiamo ma che invece dovremmo tenere bene a mente. La cosa che colpisce maggiormente è la semplicità con cui l'attore protagonista, l'unico sulla scena, dà vita a un personaggio per nulla facile in maniera molto naturale. 

Il palcoscenico, la piccola sala del Teatro del Canovaccio - in cui lo spettacolo andrà in scena lunedì e martedì -, diventa fin da subito culla dell'intera umanità. Ecce homo è uno spettacolo che fa riflettere, commuovere e anche sorridere e che pone lo spettatore davanti agli importanti temi dell'amore e della morte. Da sempre yin e yang della nostra esistenza. Discorso a parte meritano le musiche di scena: apparentemente anacronistiche o inadeguate per le orecchie più distratte; perfette e puntuali per quelle più attente.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×