Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Da Bergamo a Catania, la vacanza con un finale amaro
La gita fuori porta di Sara tornata a casa senza bagagli

Una tre giorni tra Taormina e il capoluogo etneo per festeggiare il compleanno della suocera, conclusasi con il furto delle valigie dall'auto parcheggiata davanti la spiaggia libera numero 2. «Torneremo lo stesso in Sicilia», racconta Sara a MeridioNews

Gabriele Patti

Foto di: Nubia Navarro (nubikini) da Pexels

Foto di: Nubia Navarro (nubikini) da Pexels

Da Bergamo a Catania passando da Taormina. Tre giorni in Sicilia per trascorrere il fine settimana con la propria famiglia, per poi concludere la vacanza tornando a casa senza bagagli. È la disavventura vissuta da Sara e dalla sua famiglia, che da Bergamo hanno scelto la città alle pendici dell'Etna per uscire dalla routine quotidiana e concedersi una vacanza. Una disavventura, questa, che sta facendo il giro dei social. «In occasione del compleanno di mia suocera, abbiamo deciso di trascorrere un fine settimana a Catania perché è tra le mete meno care e perché la Sicilia è bellissima», racconta Sara al nostro giornale. L'idea piace a tutti, e si procede alla prenotazione. Arrivo: sabato 14 maggio. Partenza: lunedì 16. Il sabato e la domenica passano in fretta tra passeggiate in centro e la visita a Taormina. «Due città che ci sono piaciute tantissimo - commenta la giovane turista -, si respira cordialità dagli alberghi fino ai ristoranti». 

Poco prima che il soggiorno si concluda, non rimane che organizzare la mattina in funzione del volo di ritorno per Bergamo, previsto intorno alle 17. Così Sara e la sua famiglia decidono di trascorrere qualche ora al mare. «Abbiamo dato un'occhiata su Maps per capire quali spiagge fossero facilmente raggiungibili e il più vicino possibile all'aeroporto - spiega Sara - e abbiamo scelto la spiaggia libera numero due alla Playa». Raggiunta la meta con un'auto a noleggio, parcheggiano lungo viale Kennedy e si dirigono verso la battigia. «Che, in realtà, ci è anche piaciuta - ammette Sara -, era abbastanza pulita». Trascorsa un'ora, arriva il momento di raggiungere l'autovettura per dirigersi all'aerostazione e tornare a casa. «Ma arrivati alla macchina - racconta - quando abbiamo aperto il cofano per cambiarci, abbiamo pensato che non fosse neanche la nostra». Sì, perché il portabagagli dell'auto era stato completamente svuotato di tutte le valigie. 

«Ci abbiamo messo un po' per realizzare che ci avessero svaligiato - ammette -, fortunatamente avevamo portato con noi soldi e documenti, perché hanno preso tutto ciò che avevamo lasciato». Tra questi c'erano due trolley, uno zaino da montagna e un paio di borse, alcuni souvenir e un giubbotto di jeans. «Cose, comunque, di poco valore - commenta Sara -, ma hanno rubato anche un tablet e degli occhiali da sole di una nota marca». Proprio allora la vacanza ha un epilogo dal sapore amaro. «In un primo momento il nostro umore era a terra, eravamo arrabbiati, delusi e amareggiati - confessa Sara -, poi però abbiamo deciso di prenderla a ridere, anche perché fortunatamente, non ci hanno rubato i documenti, altrimenti non potevamo partire». A un giorno dal ritorno a Bergamo, Sara ormai ci ride su e decide di vedere il bicchiere mezzo pieno. «Di certo non ci aspettavamo che potesse succedere proprio a noi - conclude - ma può capitare ovunque, anche a Bergamo». In alcuni posti, però, forse capita più che in altri.  

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×