Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

L'ultimo abbraccio di Elena alla mamma all'uscita dall'asilo 
La maestra: «Non c'è mai stato nessun segnale di disagio»

L'educatrice della struttura frequentata dalla bambina ha raccontato a MeridioNews degli ultimi messaggi vocali scambiati con la donna il giorno prima: «Si era scusata per non avere portato la bimba alla festa di fine anno». Guarda il video

Marta Silvestre

Con le braccia allargate è corsa incontro alla madre e le è saltata con le braccia attorno al collo. Un abbraccio che anche la mamma ha ricambiato. Sono le ultime immagini, registrate intorno alle 13 all'asilo Hakuna Matata di Tremestieri Etneo, di Elena Del Pozzo. La bambina che a metà luglio avrebbe compiuto cinque anni ma che è stata uccisa con diversi colpi di coltello dalla madre 23enne Martina Patti che, prima di confessare e di essere fermata con l'accusa di omicidio pluriaggravato e occultamento di cadavere, ha inscenato un rapimento da parte di un commando di quattro uomini armati e incappucciati. «La Martina che abbiamo sentito raccontare in questi giorni non è quella che abbiamo conosciuto noi», racconta a MeridioNews Veronica Piazza, la maestra e responsabile dell'asilo frequentato da Elena. «Era socievole, solare, affettuosa, gioiosa, serena e ordinata; una bambina fantastica e piena di vitalità - continua l'educatrice - Non è mai arrivata triste in classe e non ha mai fatto racconti strani. Non c'erano segnali di un disagio della bambina nemmeno nei suoi disegni o nei suoi comportamenti. Anche l'ultima è stata una giornata normale - sottolinea - durante la quale ci ha anche raccontato di avere dormito a casa dei nonni paterni la sera precedente».  

Un'organizzazione di genitori separati che prevedeva una sorta di alternanza per accompagnare e andare a riprendere la bimba all'asilo. Per le maestre di Elena, quello che è accaduto «era insospettabile. Fino alla domenica pomeriggio (il giorno prima dell'infanticidio, ndr) la mamma mi ha mandato dei messaggi audio - ricostruisce Piazza - in cui, in modo molto sereno, mi ha dato appuntamento per l'indomani scusandosi per il fatto che Elena fosse stata assente all'incontro con tutti i bambini per festeggiare la chiusura dell'anno scolastico. Mi ha anche spiegato che purtroppo non erano riusciti a organizzarsi per accompagnare la bambina». 

Quell'ultimo giorno di asilo, come sempre, Elena è corsa tra le braccia della mamma e prima di andare via ha salutato con la mano i compagnetti di classe e le maestre. «Non abbiamo ancora trovato la forza e il coraggio di dirlo a loro - spiega l'educatrice - Dobbiamo accettarlo noi per prime e, solo dopo avere realizzato questa cosa inaccettabile, potremmo raccontare agli altri bambini qualcosa su dov'è adesso Elena. Per fortuna - aggiunge Piazza - sono piccoli (tutti tra i quattro e i cinque anni, ndre non hanno i social». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×