Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Metropolitana Stesicoro-Aeroporto, lavoratori chiedono garanzie
«Difficoltà della ditta potrebbero comportare ritardi all'opera»

A far emergere lo stato d'incertezza è Filca Cisl Catania che adesso chiede un incontro con la stazione appaltante: «Alcune spettanze congelate. Preoccupati per futuro di oltre cento dipendenti della Cmc Ravenna», dichiara il sindacato 

Redazione

«Siamo fortemente preoccupati e ci auguriamo che si possa trovare al più presto una soluzione per garantire il futuro occupazione di oltre 150 lavoratori della Cmc Ravenna». Un messaggio chiaro, quello con cui sindacalisti della Filca Cisl Catania esordiscono in un comunicato congiunto che fa luce sul cantiere del tratto Stesicoro-Aeroporto. Le opere per il tratto che dovrà collegare il centro storico con l'aeroporto comprendono anche quelle di via Castromarino ferme dal 20 gennaio 2020, quando sul luogo del cantiere si formò una voragine a seguito del crollo del palazzo. Adesso, con un comunicato, la Cisl pone la questione di difficoltà dei dipendenti che potrebbe condizionare anche il futuro dellp'opera. 

«La crisi è iniziata nel 2018 con la presentazione da parte della Cmc del concordato in bianco stipulato al tribunale di Ravenna, che ha determinato le spettanze di novembre 2018 e di due mesi della Cassa edile di ottobre e novembre dello stesso anno da parte di tutti i lavoratori, nonché l'avvio della Cassa integrazione. Adesso - dichiarano Giuseppe Famiano e Domenico Murabito di Filca Cisl Catania - Non c'è nessuna certezza sul riavvio dell'opera. Abbiamo incontrato i dirigenti della società e abbiamo appreso che versa in una complessa situazione di difficoltà finanziaria e che la gestione di tali criticità potrebbe comportare ulteriore ritardo nella ripartenza dei lavori». Il tempo scorre con l'incognita fissata al prossimo settembre, quando gli ammortizzatori sociali cesseranno. 

«Se per quella data i lavori non saranno riavviati, si potrebbero prospettare scenari preoccupanti tra cui l'avvio delle procedure di licenziamento imposti dalla società - sottolineano i sindacalisti - Chiediamo garanzie e certezze per la salvaguardia dei livelli occupazionali, per la continuità lavorativa e per la garanzia che un’opera così importante non diventi l’ennesima incompiuta. Per questo - concludono - si convochi urgentemente un tavolo di confronto serio con la Società e la Stazione Appaltante con lo scopo di poter individuare percorsi utili per scongiurare pesanti ricadute occupazionali e il mancato completamento dell’opera». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×