Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Viale Grimaldi, arriva la sentenza per la sparatoria
Pioggia di condanne per esponenti del clan Cappello

La gup ha pronunciato la sentenza per il processo svoltosi con rito abbreviato per i fatti accaduti l'estate di due anni fa a Librino. A scontrarsi furono la cosca che fa capo a Massimiliano Salvo e i Cursoti milanesi. Tutti i verdetti

Simone Olivelli

Foto di: Antonio Costa

Foto di: Antonio Costa

Pioggia di condanne nel processo in abbreviato per i fatti relativi alla sparatoria che, ad agosto 2020, portò alla morte di Enzo Scalia e Luciano D'Alessandro. Questo pomeriggio la giudice per l'udienza preliminare Maria Ivana Cardillo ha pronunciato la sentenza. Pesanti le pene per gli esponenti del clan Cappello che, l'estate di due anni fa, si confrontò armi in mano, in viale Grimaldi, con un gruppo di Cursoti milanesi guidati da Carmelo Di Stefano. 

Le richieste di condanna erano state formulate in primavera dai pm titolari dell'inchiesta, Ignazio Fonzo e Alessandro Sorrentino. La gup ha assolto due imputati - Giuseppe Romano e Mario Bonaventura -, ritenendo invece responsabili tutti gli altri. Questo nel dettaglio le pene: Massimiliano Cappello, 17 anni; Rocco Ferrara, 16 anni e 8 mesi; Luciano Guzzardi, 16 anni; Salvuccio Lombardo Junior 15 anni, 9 mesi e 10 giorni, Gaetano Ferrara, 15 anni e 4 mesi; Santo Antonino Lorenzo Guzzardi, 15 anni e 4 mesi; Gaetano Nobile, 15 anni, 1 mese e 10 giorni; Rinaldo Puglisi, 14 anni e 8 mesi; Riccardo Pedicone, 14 anni, 3 mesi e 10 giorni; Gioacchino Spampinato, 14 anni, 3 mesi e 10 giorni; Luciano Tudisco, 14 anni; Sebastiano Cavallaro, 13 anni, 6 mesi e 20 giorni; Renzo Cristaudo, 13 anni, 6 mesi e 20 giorni; Concetto Alessio Bertucci, 10 anni.

All'origine dello scontro a fuoco ci furono una serie di violenti screzi tra i due gruppi criminali. Il giorno precedente alla sparatoria, alcuni esponenti dei Cursoti picchiarono Gaetano Nobile, titolare del bar Diaz a Catania, nell'omonima via. Da lì la decisione di cercare vendetta: la sera dell'8 agosto un folto numero di persone, tutte ritenute vicine ai Cappello, partirono a bordo di scooter in direzione del viale Grimaldi, con l'obiettivo di scovare i rivali. Ad attenderli, però, erano proprio i Cursoti che aprirono il fuoco ferendo mortalmente Scalia e D'Alessandro. In seguito al fatto di sangue alcuni dei protagonisti hanno deciso di collaborare con la giustizia: Bertucci, dalla parte del gruppo vicino a Nobile, e Martino Sanfilippo, da quella dei Cursoti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×