Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Blu dal 2011 nella top10 mondiale dei writer
A Niscemi i suoi graffiti contro il Muos

Due anni fa il quotidiano inglese Guardian inserì l'artista italiano nella classifica dei migliori writers del mondo. Oggi la stampa nazionale rilancia la notizia. Ma a Niscemi conoscevano già il valore di Blu, che ha visitato la cittadina del Nisseno un paio di volte, l'ultima la scorsa estate, lasciando in dote tre opere bellissime e preziose. Pace, rispetto dell'ambiente e critica alle multinazionali tra i suoi temi preferiti. Guarda le foto

Salvo Catalano

C'è un italiano tra i migliori dieci writer al mondo secondo il quotidiano inglese Guardian. E questa non è una notizia. Almeno non nuova. La classifica che mette Blu, nome d'arte dell'artista originario di Senigallia e formatosi a Bologna, nel gotha della street art, risale a due anni fa: agosto 2011. Ma buona parte della stampa nazionale se ne accorge solo ora, rilanciando la notizia con un passaparola sui principali siti d'informazione. A Niscemi, invece, lo sapevano bene quando hanno deciso di invitarlo per aggiungere la sua arte alle forme di protesta contro il Muos, il sistema militare di telecomunicazioni Usa. Blu ha aderito al comitato degli Artisti No Muos, visitando la cittadina del Nisseno un paio di volte, l'ultima proprio la scorsa estate, e lasciando in dote tre bellissimi e preziosi graffiti.

Il primo, in ordine cronologico, è stato relizzato nel quartiere franato di Sante Croci. Su una facciata dei tanti palazzi incompleti, Blu ha disegnato un mostro metallico, con quattro parabole al posto di occhi e orecchie e i bracci della gru a sorreggerlo. Sotto di lui, il popolo No Muos, tra cui spicca un anziano signore che agita il suo bastone e un uomo che parla attraverso un megafono da cui si espandono delle onde elettromagnetiche. La distanza tra il mostro e chi protesta è riempita da tante croci. «Questo graffito ha una particolare valenza sociale, perché ha valorizzato una parte della città sgomberata a causa della frana», sottolinea Fabio D'Alessandro, attivista niscemese.

Il secondo graffito, realizzato lo scorso agosto, si trova nel quartiere Quartararo. Su uno sfondo di mattoni rossi, un soldato con divisa statunitense batte due bacchette a forma di teschio su uno strumento fatto di lanciamissili.

Infine, il terzo regalo di Blu a Niscemi si trova nel belvedere che guarda verso Gela, in fondo a via 4 novembre. Su una delle pareti di destra, campeggia un grande divieto di Muos, con la scritta «Lasciate libero il paesaggio». Del suo viaggio a Niscemi, ha tenuto anche un minimo diario sul suo blog.

L'artista di Senigallia ha girato il mondo, lavorando in Europa, Sud America e Stati Uniti. In Sicilia le sue opere sono visibili anche al teatro Pinelli di Messina, occupato fino a poco tempo. Ha messo la sua arte a servizio dei temi sociali: dalla pace al rispetto dell'ambiente, fino alla critica al capitalismo delle grandi multinazionali. Proprio quest'ultimo filone, con un graffito realizzato a Lisbona, lo ha portato nell'olimpo dei writers. Il graffito scelto dal Guardian raffigura un uomo in giacca e cravatta, con una corona su cui sono disegnati i simboli delle grandi multinazionali, che succhia l'anima del mondo con una cannuccia.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews